Il gruppo di lavoro attivato in seno alla Conferenza Nazionale per elaborare una proposta di revisione del piano degli studi in infermieristica ha preliminarmente analizzato l'esperienza decennale della formazione universitaria (iniziata dal 1996 con i diplomi universitari e poi con le lauree) per a) rilevare la variabilità delle esperienze dei Corsi di Laurea in Infermieristica, b) analizzare alcune delle tendenze emergenti che possono costituire punto di riferimento nella revisione dei piani di studio ai sensi del D.M. 270/04; c) elaborare proposte per superare alcune delle criticità emerse.Sono state coinvolte 19 Università rispetto ad un totale di 40 che hanno attivato i Corsi di Laurea in Infermieristica.Malgrado la limitatezza nella rilevazione dei dati non consenta una generalizzazione, possiamo trarre da questa prima analisi alcune considerazioni ed indicazioni utili in futuro. Anzitutto, in questa prima fase di sperimentazione della laurea in infermieristica, riteniamo che la grande variabilità mostrata dalle Università nelle scelte di fondo relative ai piani di studio debba ritenersi una risorsa importante. Tale sperimentazione ha infatti consentito di soddisfare esigenze, valorizzare esperienze e competenze locali, approfondendo la conoscenza delle opportunità della formazione accademica per la professione infermieristica. Tuttavia, riteniamo necessario valutare se una tale variabilità dei percorsi abbia esitato una speculare differenziazione nei profili formativi, influenzando l'outcome di competenza del neo laureato e formando, sostanzialmente, professionisti con competenze professionali differentemente distribuite.Per questa ragione, nella riprogettazione del piano degli studi, sarebbe a nostro avviso necessario:a) riflettere sugli esiti di competenza attesi al termine del triennio;b) rendere omogeneo l'esame di abilitazione che dovrebbe essere costruito sugli esiti di competenza;c) omogeneizzare il carico di apprendimento dedicato alla didattica e alle attività formative professionalizzanti, al fine di standardizzare l'impegno richiesto ad uno studente per diventare infermiere, riservando tuttavia la possibilità per ciascuna sede di programmare attività integrative sulla base dei bisogni locali;d) sviluppare una tutorship dei corsi di laurea più vicina alla clinica.

Variabilità e tendenze dei Piani di studi dei Corsi di Laurea in Infermieristica / Palese, A; Dalponte, A; CON LA COLLABORAZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO REVISIONE DEL PIANO DEGLI STUDI DEI CORSI DI LAUREA IN, Infermieristica; COMPOSTO DA BERNARDI, P; Biasi, A; Brugnolli, A; Carli, E; Cirio, L; Cunico, L; DE ROSSI A., M; Destrebecq, A; Ferri, Paola; Ginosa, I; Lusignani, M; Manara, D; Marognolli, O; Mecugni, Daniela; Menarello, G; Milan, R; Motta, P; Poddighe, L; Rasero, L; Saiani, L; Sampfl, B; Tomietto, M; Valoppi, G.. - In: MEDICINA E CHIRURGIA. - ISSN 2279-7068. - STAMPA. - 39:(2007), pp. 1628-1634.

Variabilità e tendenze dei Piani di studi dei Corsi di Laurea in Infermieristica

FERRI, Paola;MECUGNI, Daniela;
2007

Abstract

Il gruppo di lavoro attivato in seno alla Conferenza Nazionale per elaborare una proposta di revisione del piano degli studi in infermieristica ha preliminarmente analizzato l'esperienza decennale della formazione universitaria (iniziata dal 1996 con i diplomi universitari e poi con le lauree) per a) rilevare la variabilità delle esperienze dei Corsi di Laurea in Infermieristica, b) analizzare alcune delle tendenze emergenti che possono costituire punto di riferimento nella revisione dei piani di studio ai sensi del D.M. 270/04; c) elaborare proposte per superare alcune delle criticità emerse.Sono state coinvolte 19 Università rispetto ad un totale di 40 che hanno attivato i Corsi di Laurea in Infermieristica.Malgrado la limitatezza nella rilevazione dei dati non consenta una generalizzazione, possiamo trarre da questa prima analisi alcune considerazioni ed indicazioni utili in futuro. Anzitutto, in questa prima fase di sperimentazione della laurea in infermieristica, riteniamo che la grande variabilità mostrata dalle Università nelle scelte di fondo relative ai piani di studio debba ritenersi una risorsa importante. Tale sperimentazione ha infatti consentito di soddisfare esigenze, valorizzare esperienze e competenze locali, approfondendo la conoscenza delle opportunità della formazione accademica per la professione infermieristica. Tuttavia, riteniamo necessario valutare se una tale variabilità dei percorsi abbia esitato una speculare differenziazione nei profili formativi, influenzando l'outcome di competenza del neo laureato e formando, sostanzialmente, professionisti con competenze professionali differentemente distribuite.Per questa ragione, nella riprogettazione del piano degli studi, sarebbe a nostro avviso necessario:a) riflettere sugli esiti di competenza attesi al termine del triennio;b) rendere omogeneo l'esame di abilitazione che dovrebbe essere costruito sugli esiti di competenza;c) omogeneizzare il carico di apprendimento dedicato alla didattica e alle attività formative professionalizzanti, al fine di standardizzare l'impegno richiesto ad uno studente per diventare infermiere, riservando tuttavia la possibilità per ciascuna sede di programmare attività integrative sulla base dei bisogni locali;d) sviluppare una tutorship dei corsi di laurea più vicina alla clinica.
39
1628
1634
Variabilità e tendenze dei Piani di studi dei Corsi di Laurea in Infermieristica / Palese, A; Dalponte, A; CON LA COLLABORAZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO REVISIONE DEL PIANO DEGLI STUDI DEI CORSI DI LAUREA IN, Infermieristica; COMPOSTO DA BERNARDI, P; Biasi, A; Brugnolli, A; Carli, E; Cirio, L; Cunico, L; DE ROSSI A., M; Destrebecq, A; Ferri, Paola; Ginosa, I; Lusignani, M; Manara, D; Marognolli, O; Mecugni, Daniela; Menarello, G; Milan, R; Motta, P; Poddighe, L; Rasero, L; Saiani, L; Sampfl, B; Tomietto, M; Valoppi, G.. - In: MEDICINA E CHIRURGIA. - ISSN 2279-7068. - STAMPA. - 39:(2007), pp. 1628-1634.
Palese, A; Dalponte, A; CON LA COLLABORAZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO REVISIONE DEL PIANO DEGLI STUDI DEI CORSI DI LAUREA IN, Infermieristica; COMPOSTO DA BERNARDI, P; Biasi, A; Brugnolli, A; Carli, E; Cirio, L; Cunico, L; DE ROSSI A., M; Destrebecq, A; Ferri, Paola; Ginosa, I; Lusignani, M; Manara, D; Marognolli, O; Mecugni, Daniela; Menarello, G; Milan, R; Motta, P; Poddighe, L; Rasero, L; Saiani, L; Sampfl, B; Tomietto, M; Valoppi, G.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/612048
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact