Nel presente articolo viene riportata la progettazione e i risultati più significativi della sperimentazione di un percorso sull’elettrostatica rivolto a bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia comunale “Villaggio Giardino” di Modena.L’argomento dell’elettrostatica si presta a verificare se temi scientifici, anche complessi e che richiedono un certo grado di astrazione, possano essere affrontati con bambini molto piccoli avvalendosi ad esempio di proposte innovative di educazione informale, per costruire un ponte tra l’esplorazione spontanea e quella organizzata a scuola, nonché per favorire occasioni di attività sperimentale e per mettere l’operatività a disposizione dell’apprendimento. Ciò non significa che già nei primi anni di scuola dell’infanzia i bambini siano chiamati a sviluppare concetti scientifici, ma che proprio a partire da questa età vengano stimolati a creare alcuni modelli elementari propedeutici alla successiva formazione di modelli e concetti più complessi. La sfida è quella di introdurre i bambini ad un approccio alla realtà che dia respiro e senso a un pensiero scientifico che già appartiene loro naturalmente e spontaneamente, sostenendolo e alimentandolo attraverso l’offerta di contesti e situazioni specifiche e stimolanti.Dal punto di vista disciplinare, si intendono affrontare i seguenti punti: l’elettrizzazione per strofinio e per induzione, gli stati di elettrizzazione e l’interazione elettrostatica. Si ritiene opportuno non far riferimento ad alcun modello microscopico e considerare il fenomeno dell’elettrizzazione come uno stato assunto dalla materia.Sono state proposte attività in cui si sono evidenziati i comportamenti particolari di alcuni materiali ponendo i bambini di fronte a quesiti da risolvere, per cui dovevano cercare la spiegazione più logica e coerente dell’intero contesto. Sono state utilizzate metodologie di lavoro che hanno consentito di far emergere e sviluppare, tramite esperimenti in sezione in contesti ludici informali, le idee interpretative spontanee dei bambini.

Primi passi sull’elettrostatica / Corni, Federico; E., Ferrari; G., Vaccari. - In: AI: AMBIENTINFANZIA. - STAMPA. - 1:(2008), pp. 47-50.

Primi passi sull’elettrostatica

CORNI, Federico;
2008

Abstract

Nel presente articolo viene riportata la progettazione e i risultati più significativi della sperimentazione di un percorso sull’elettrostatica rivolto a bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia comunale “Villaggio Giardino” di Modena.L’argomento dell’elettrostatica si presta a verificare se temi scientifici, anche complessi e che richiedono un certo grado di astrazione, possano essere affrontati con bambini molto piccoli avvalendosi ad esempio di proposte innovative di educazione informale, per costruire un ponte tra l’esplorazione spontanea e quella organizzata a scuola, nonché per favorire occasioni di attività sperimentale e per mettere l’operatività a disposizione dell’apprendimento. Ciò non significa che già nei primi anni di scuola dell’infanzia i bambini siano chiamati a sviluppare concetti scientifici, ma che proprio a partire da questa età vengano stimolati a creare alcuni modelli elementari propedeutici alla successiva formazione di modelli e concetti più complessi. La sfida è quella di introdurre i bambini ad un approccio alla realtà che dia respiro e senso a un pensiero scientifico che già appartiene loro naturalmente e spontaneamente, sostenendolo e alimentandolo attraverso l’offerta di contesti e situazioni specifiche e stimolanti.Dal punto di vista disciplinare, si intendono affrontare i seguenti punti: l’elettrizzazione per strofinio e per induzione, gli stati di elettrizzazione e l’interazione elettrostatica. Si ritiene opportuno non far riferimento ad alcun modello microscopico e considerare il fenomeno dell’elettrizzazione come uno stato assunto dalla materia.Sono state proposte attività in cui si sono evidenziati i comportamenti particolari di alcuni materiali ponendo i bambini di fronte a quesiti da risolvere, per cui dovevano cercare la spiegazione più logica e coerente dell’intero contesto. Sono state utilizzate metodologie di lavoro che hanno consentito di far emergere e sviluppare, tramite esperimenti in sezione in contesti ludici informali, le idee interpretative spontanee dei bambini.
1
47
50
Primi passi sull’elettrostatica / Corni, Federico; E., Ferrari; G., Vaccari. - In: AI: AMBIENTINFANZIA. - STAMPA. - 1:(2008), pp. 47-50.
Corni, Federico; E., Ferrari; G., Vaccari
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/608088
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact