Con lo scritto, che riproduce un intervento svolto al Convegno del Gruppo di Pisa nel 2001, l'A. intende dimostrare che alcuni atteggiamenti di recente tenuti dalla Corte costituzionale allo scopo di risolvere l’eterno problema del seguito legislativo delle sue pronunce contribuiscono a far sì che il giudizio sulle leggi si caratterizzi, sempre più, per la sua “diffusione”. Da un lato, infatti, si può sostenere che il sostanziale abbandono dell’esperienza collegata alle decisioni di «incostituzionalità accertata ma non dichiarata» comporta, in entrata, un maggior tasso di “diffusione” del controllo sulle leggi nella misura in cui il declino di quell’esperienza fa venir meno anche il vincolo che insorgeva a carico dell’autorità giudiziaria di ritenere «non manifestamente infondate» le questioni di legittimità costituzionale che venivano sollevate, sulla medesima disciplina, a seguito della prima pronuncia dei giudici della Consulta.Dall’altro, occorre rilevare che a seguito dell’adozione di sentenze additive «di principio», il giudice, oggi – proprio per ovviare agli inconvenienti che nascono dall’inerzia degli organi legislativi – è chiamato ad operare in assenza di una regola ben definita e quindi a porre a base della propria decisione (direttamente) un principio costituzionale. Ciò che porta pertanto a concludere che, anche in casi del genere, il diverso approccio tenuto dalla Corte nell’affrontare (e cercare di risolvere) il problema dell’interpositio legislatoris ha l’effetto di aumentare il grado di “diffusione” che oggi caratterizza il controllo di costituzionalità.

Il mutato atteggiamento della Corte costituzionale di fronte all’inerzia legislativa quale causa di una maggior «diffusione» del giudizio sulle leggi in via incidentale / Pinardi, Roberto. - STAMPA. - (2002), pp. 620-627. ((Intervento presentato al convegno Il giudizio sulle leggi e la sua «diffusione». Verso un controllo di costituzionalità di tipo diffus tenutosi a Pisa nel 25-26 maggio 2001.

Il mutato atteggiamento della Corte costituzionale di fronte all’inerzia legislativa quale causa di una maggior «diffusione» del giudizio sulle leggi in via incidentale

PINARDI, Roberto
2002

Abstract

Con lo scritto, che riproduce un intervento svolto al Convegno del Gruppo di Pisa nel 2001, l'A. intende dimostrare che alcuni atteggiamenti di recente tenuti dalla Corte costituzionale allo scopo di risolvere l’eterno problema del seguito legislativo delle sue pronunce contribuiscono a far sì che il giudizio sulle leggi si caratterizzi, sempre più, per la sua “diffusione”. Da un lato, infatti, si può sostenere che il sostanziale abbandono dell’esperienza collegata alle decisioni di «incostituzionalità accertata ma non dichiarata» comporta, in entrata, un maggior tasso di “diffusione” del controllo sulle leggi nella misura in cui il declino di quell’esperienza fa venir meno anche il vincolo che insorgeva a carico dell’autorità giudiziaria di ritenere «non manifestamente infondate» le questioni di legittimità costituzionale che venivano sollevate, sulla medesima disciplina, a seguito della prima pronuncia dei giudici della Consulta.Dall’altro, occorre rilevare che a seguito dell’adozione di sentenze additive «di principio», il giudice, oggi – proprio per ovviare agli inconvenienti che nascono dall’inerzia degli organi legislativi – è chiamato ad operare in assenza di una regola ben definita e quindi a porre a base della propria decisione (direttamente) un principio costituzionale. Ciò che porta pertanto a concludere che, anche in casi del genere, il diverso approccio tenuto dalla Corte nell’affrontare (e cercare di risolvere) il problema dell’interpositio legislatoris ha l’effetto di aumentare il grado di “diffusione” che oggi caratterizza il controllo di costituzionalità.
Il giudizio sulle leggi e la sua «diffusione». Verso un controllo di costituzionalità di tipo diffus
Pisa
25-26 maggio 2001
620
627
Pinardi, Roberto
Il mutato atteggiamento della Corte costituzionale di fronte all’inerzia legislativa quale causa di una maggior «diffusione» del giudizio sulle leggi in via incidentale / Pinardi, Roberto. - STAMPA. - (2002), pp. 620-627. ((Intervento presentato al convegno Il giudizio sulle leggi e la sua «diffusione». Verso un controllo di costituzionalità di tipo diffus tenutosi a Pisa nel 25-26 maggio 2001.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/466348
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact