L'art. 3, comma 2 della l. cost. n. 1/48 dispone che "finchè durano in carica, i giudici della Corte costituzionale godono della immunità accordata dal secondo comma dell'art. 68 Cost. ai membri delle due Camere". A seguito della revisione dell'art. 68 - intervenuta con l. cost. n. 3 del 1993 - si pone dunque il problema di stabilire se l'abolizione dell'autorizzazione a procedere per i parlamentari abbia o meno una qualche influenza sull'analoga garanzia predisposta, tramite rinvio, per i giudici costituzionali.In quest'ottica, pertanto, in primo luogo, lo scritto si propone di rispondere al quesito - di carattere più strettamente tecnico-giuridico - circa la natura (formale o recettizia) del rinvio di cui si discute.In secondo luogo, una volta argomentata la natura recettizia di tale rinvio - e quindi la permanenza, per i giudici della Corte, della garanzia prevista dall'originaria versione dell'art. 68, comma 2 Cost. - viene esaminata la questione di politica legislativa se l'abolizione dell'autorizzazione a procedere per i parlamentari non debba indurre il legislatore costituzionale a rivedere la stessa configurazione delle garanzie predisposte per i membri della Consulta. A tale quesito l'A. fornisce, in ultima analisi, una risposta positiva, in quanto ragioni che appaiono prevalenti, e che tengono conto anche di alcuni dati di natura comparata, sembrano comprovare che la garanzia dell'autorizzazione a procedere non risulta imprescindibile allo scopo di assicurare alla Corte costituzionale un'effettiva autonomia nell'esercizio delle funzioni svolte.

L'autorizzazione a procedere per i giudici della Corte costituzionale dopo la riforma delle immunità parlamentari / Pinardi, Roberto. - In: GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE. - ISSN 0436-0222. - STAMPA. - 2:(1995), pp. 1161-1179.

L'autorizzazione a procedere per i giudici della Corte costituzionale dopo la riforma delle immunità parlamentari

PINARDI, Roberto
1995

Abstract

L'art. 3, comma 2 della l. cost. n. 1/48 dispone che "finchè durano in carica, i giudici della Corte costituzionale godono della immunità accordata dal secondo comma dell'art. 68 Cost. ai membri delle due Camere". A seguito della revisione dell'art. 68 - intervenuta con l. cost. n. 3 del 1993 - si pone dunque il problema di stabilire se l'abolizione dell'autorizzazione a procedere per i parlamentari abbia o meno una qualche influenza sull'analoga garanzia predisposta, tramite rinvio, per i giudici costituzionali.In quest'ottica, pertanto, in primo luogo, lo scritto si propone di rispondere al quesito - di carattere più strettamente tecnico-giuridico - circa la natura (formale o recettizia) del rinvio di cui si discute.In secondo luogo, una volta argomentata la natura recettizia di tale rinvio - e quindi la permanenza, per i giudici della Corte, della garanzia prevista dall'originaria versione dell'art. 68, comma 2 Cost. - viene esaminata la questione di politica legislativa se l'abolizione dell'autorizzazione a procedere per i parlamentari non debba indurre il legislatore costituzionale a rivedere la stessa configurazione delle garanzie predisposte per i membri della Consulta. A tale quesito l'A. fornisce, in ultima analisi, una risposta positiva, in quanto ragioni che appaiono prevalenti, e che tengono conto anche di alcuni dati di natura comparata, sembrano comprovare che la garanzia dell'autorizzazione a procedere non risulta imprescindibile allo scopo di assicurare alla Corte costituzionale un'effettiva autonomia nell'esercizio delle funzioni svolte.
2
1161
1179
L'autorizzazione a procedere per i giudici della Corte costituzionale dopo la riforma delle immunità parlamentari / Pinardi, Roberto. - In: GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE. - ISSN 0436-0222. - STAMPA. - 2:(1995), pp. 1161-1179.
Pinardi, Roberto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/456861
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact