Lo scritto commenta il provvedimento n. 396 del 28 giugno 2018 con cui il Garante privacy torna ad occuparsi del trattamento dei dati personali effettuato tramite sistemi di localizzazione. Per la prima volta, però, da un lato, la liceità del trattamento viene verificata anche al lume delle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679; dall’altro, l’Autorità di controllo italiana ingiunge ad un fornitore di servizi di localizzazione di incorporare il diritto alla privacy—per impostazione predefinita—nelle funzionalità del prodotto, dando concreto significato al principio di privacy by design. L'Autrice ritiene che se il giudizio sulla illiceità del trattamento, condotto tramite l’applicazione dei principi cardine in materia di protezione dei dati personali, è occasione di consolidamento e conferma di schemi argomentativi già applicati dal Garante, per un verso, nuovo è il rilievo che essi assumono al lume della disciplina regolamentare; per altro verso, rilevante è l’approccio dell’Autorità che, in ottica di effettiva tutela dei diritti e delle libertà degli interessati, ne prescrive il rispetto, non solo al titolare del trattamento, ma anche al fornitore del servizio, finanche incidendo direttamente sulla sua libertà d’impresa.

Uno, nessuno o centomila? Minimizzazione e privacy by default nel primo provvedimento del Garante dopo il GDPR / Miniscalco, Noemi. - In: IL DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELL'INFORMATICA. - ISSN 1593-5795. - 4-5(2018), pp. 782-797.

Uno, nessuno o centomila? Minimizzazione e privacy by default nel primo provvedimento del Garante dopo il GDPR

MINISCALCO, NOEMI
2018

Abstract

Lo scritto commenta il provvedimento n. 396 del 28 giugno 2018 con cui il Garante privacy torna ad occuparsi del trattamento dei dati personali effettuato tramite sistemi di localizzazione. Per la prima volta, però, da un lato, la liceità del trattamento viene verificata anche al lume delle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679; dall’altro, l’Autorità di controllo italiana ingiunge ad un fornitore di servizi di localizzazione di incorporare il diritto alla privacy—per impostazione predefinita—nelle funzionalità del prodotto, dando concreto significato al principio di privacy by design. L'Autrice ritiene che se il giudizio sulla illiceità del trattamento, condotto tramite l’applicazione dei principi cardine in materia di protezione dei dati personali, è occasione di consolidamento e conferma di schemi argomentativi già applicati dal Garante, per un verso, nuovo è il rilievo che essi assumono al lume della disciplina regolamentare; per altro verso, rilevante è l’approccio dell’Autorità che, in ottica di effettiva tutela dei diritti e delle libertà degli interessati, ne prescrive il rispetto, non solo al titolare del trattamento, ma anche al fornitore del servizio, finanche incidendo direttamente sulla sua libertà d’impresa.
782
797
Uno, nessuno o centomila? Minimizzazione e privacy by default nel primo provvedimento del Garante dopo il GDPR / Miniscalco, Noemi. - In: IL DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELL'INFORMATICA. - ISSN 1593-5795. - 4-5(2018), pp. 782-797.
Miniscalco, Noemi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto, N. Miniscalco, Uno, nessuno o centomila.pdf

non disponibili

Descrizione: Versione definitiva
Tipologia: Versione dell'editore (versione pubblicata)
Dimensione 205.12 kB
Formato Adobe PDF
205.12 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1172282
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact