Vi è una lunga tradizione di ricerca che ha analizzato il comportamento non verbale, anche considerando relazioni intergruppi. Solitamente, questi studi si avvalgono di valutazioni di coder esterni, che tuttavia sono soggettive e aperte a distorsioni. Abbiamo condotto uno studio in cui si è preso come riferimento il celebre studio di Dovidio, Kawakami e Gaertner (2002), apportando tuttavia alcune modifiche e considerando la relazione tra bianchi e neri. Partecipanti bianchi, dopo aver completato misure di pregiudizio esplicito e implicito, incontravano (in ordine contro-bilanciato) un collaboratore bianco e uno nero. Con ognuno di essi, parlavano per tre minuti di un argomento neutro e di un argomento saliente per la distinzione di gruppo (in ordine contro-bilanciato). Tali interazioni erano registrate con una telecamera kinect, che è in grado di tenere conto della componente tridimensionale del movimento. I risultati hanno rivelato vari elementi di interesse. Anzitutto, si sono creati indici oggettivi, a partire da un’analisi della letteratura, alcuni dei quali non possono essere rilevati da coder esterni, quali distanza interpersonale e volume di spazio tra le persone. I risultati hanno messo in luce alcuni aspetti rilevanti: (1) l’atteggiamento implicito è associato a vari indici di comportamento non verbale, i quali mediano sulle valutazioni dei partecipanti fornite dai collaboratori; (2) le interazioni vanno considerate in maniera dinamica, tenendo conto che si sviluppano nel tempo; (3) ciò che può essere importante è il comportamento non verbale globale, piuttosto che alcuni indici specifici pre-determinati dagli sperimentatori.

Comportamento non verbale intergruppi “oggettivo”: una replica dello studio di Dovidio, kawakami e Gaertner (2002) / Di Bernardo, Gian Antonio; Vezzali, Loris; Giovannini, Dino; Palazzi, Andrea; Calderara, Simone; Bicocchi, Nicola; Zambonelli, Franco; Cucchiara, Rita; Cadamuro, Alessia; Cocco, Veronica Margherita. - (2018). ((Intervento presentato al convegno XV Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Sociale dell’Associazione Italiana di Psicologia tenutosi a Bari nel 19-21 settembre.

Comportamento non verbale intergruppi “oggettivo”: una replica dello studio di Dovidio, kawakami e Gaertner (2002)

Di Bernardo, Gian Antonio;Vezzali, Loris;Giovannini, Dino;PALAZZI, ANDREA;Calderara, Simone;Bicocchi, Nicola;Zambonelli, Franco;Cucchiara, Rita;Cadamuro, Alessia;
2018

Abstract

Vi è una lunga tradizione di ricerca che ha analizzato il comportamento non verbale, anche considerando relazioni intergruppi. Solitamente, questi studi si avvalgono di valutazioni di coder esterni, che tuttavia sono soggettive e aperte a distorsioni. Abbiamo condotto uno studio in cui si è preso come riferimento il celebre studio di Dovidio, Kawakami e Gaertner (2002), apportando tuttavia alcune modifiche e considerando la relazione tra bianchi e neri. Partecipanti bianchi, dopo aver completato misure di pregiudizio esplicito e implicito, incontravano (in ordine contro-bilanciato) un collaboratore bianco e uno nero. Con ognuno di essi, parlavano per tre minuti di un argomento neutro e di un argomento saliente per la distinzione di gruppo (in ordine contro-bilanciato). Tali interazioni erano registrate con una telecamera kinect, che è in grado di tenere conto della componente tridimensionale del movimento. I risultati hanno rivelato vari elementi di interesse. Anzitutto, si sono creati indici oggettivi, a partire da un’analisi della letteratura, alcuni dei quali non possono essere rilevati da coder esterni, quali distanza interpersonale e volume di spazio tra le persone. I risultati hanno messo in luce alcuni aspetti rilevanti: (1) l’atteggiamento implicito è associato a vari indici di comportamento non verbale, i quali mediano sulle valutazioni dei partecipanti fornite dai collaboratori; (2) le interazioni vanno considerate in maniera dinamica, tenendo conto che si sviluppano nel tempo; (3) ciò che può essere importante è il comportamento non verbale globale, piuttosto che alcuni indici specifici pre-determinati dagli sperimentatori.
XV Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Sociale dell’Associazione Italiana di Psicologia
Bari
19-21 settembre
Di Bernardo, Gian Antonio; Vezzali, Loris; Giovannini, Dino; Palazzi, Andrea; Calderara, Simone; Bicocchi, Nicola; Zambonelli, Franco; Cucchiara, Rita; Cadamuro, Alessia; Cocco, Veronica Margherita
Comportamento non verbale intergruppi “oggettivo”: una replica dello studio di Dovidio, kawakami e Gaertner (2002) / Di Bernardo, Gian Antonio; Vezzali, Loris; Giovannini, Dino; Palazzi, Andrea; Calderara, Simone; Bicocchi, Nicola; Zambonelli, Franco; Cucchiara, Rita; Cadamuro, Alessia; Cocco, Veronica Margherita. - (2018). ((Intervento presentato al convegno XV Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Sociale dell’Associazione Italiana di Psicologia tenutosi a Bari nel 19-21 settembre.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1166060
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact