Il lavoro presenta una panoramica dei principali aspetti relativi ai circuiti logici realizzati in tecnologia bipolare-CMOS (BiCMOS). In particolare, dopo una breve descrizione dei processi tecnologici, si discutono in qualche dettaglio i principali schemi elettrici utilizzati per la realizzazione dei gate. Inoltre, si introduce un modello analitico semplificato per il dimensionamento di massima dei circuiti, che è stato confrontato con i risultati di simulazioni circuitali.

Logiche di tipo BiCMOS / B., Riccò; M., Favalli; Selmi, Luca. - In: ALTA FREQUENZA - RIVISTA DI ELETTRONICA. - ISSN 1120-1908. - III:1(1991), pp. 25-36.

Logiche di tipo BiCMOS

SELMI, Luca
1991

Abstract

Il lavoro presenta una panoramica dei principali aspetti relativi ai circuiti logici realizzati in tecnologia bipolare-CMOS (BiCMOS). In particolare, dopo una breve descrizione dei processi tecnologici, si discutono in qualche dettaglio i principali schemi elettrici utilizzati per la realizzazione dei gate. Inoltre, si introduce un modello analitico semplificato per il dimensionamento di massima dei circuiti, che è stato confrontato con i risultati di simulazioni circuitali.
III
1
25
36
Logiche di tipo BiCMOS / B., Riccò; M., Favalli; Selmi, Luca. - In: ALTA FREQUENZA - RIVISTA DI ELETTRONICA. - ISSN 1120-1908. - III:1(1991), pp. 25-36.
B., Riccò; M., Favalli; Selmi, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1163146
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact