Presso l’Orto Botanico di Modena è stata di recente ritrovata una collezione di lettere autografe indi- rizzate a Giovanni de Brignoli di Brunnhoff, direttore dell’orto modenese nella prima metà del XIX secolo. Molto interessante è il fascicolo della corrispondenza da parte di Domenico Bruschi, diret- tore dell’Orto Botanico di Perugia, che ha fornito materiali inediti sull’Orto Botanico di Monte Mor- cino nella città di Perugia, fra cui un’accurata mappa acquerellata con legenda e un fascicolo mano- scritto di note storiche, oltre a precise informazioni sulla persona dello stesso Bruschi. Grazie a que- sto materiale siamo in grado di conoscere la storia e l’assetto dell’Orto perugino, ora non più visi- bile, in quanto esso fu in seguito spostato in altro sito (San Pietro), mentre l’area di Monte Morcino fu edificata e destinata a ospitare strutture universitarie.

Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800) / Mazzanti, Marta; Maovaz, M.; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, G. M.; Buldrini, Fabrizio. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 143 (2012):(2013), pp. 127-153.

Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800)

MAZZANTI, Marta;BOSI, Giovanna;DALLAI, Daniele;BULDRINI, Fabrizio
2013

Abstract

Presso l’Orto Botanico di Modena è stata di recente ritrovata una collezione di lettere autografe indi- rizzate a Giovanni de Brignoli di Brunnhoff, direttore dell’orto modenese nella prima metà del XIX secolo. Molto interessante è il fascicolo della corrispondenza da parte di Domenico Bruschi, diret- tore dell’Orto Botanico di Perugia, che ha fornito materiali inediti sull’Orto Botanico di Monte Mor- cino nella città di Perugia, fra cui un’accurata mappa acquerellata con legenda e un fascicolo mano- scritto di note storiche, oltre a precise informazioni sulla persona dello stesso Bruschi. Grazie a que- sto materiale siamo in grado di conoscere la storia e l’assetto dell’Orto perugino, ora non più visi- bile, in quanto esso fu in seguito spostato in altro sito (San Pietro), mentre l’area di Monte Morcino fu edificata e destinata a ospitare strutture universitarie.
143 (2012)
127
153
Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800) / Mazzanti, Marta; Maovaz, M.; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, G. M.; Buldrini, Fabrizio. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 143 (2012):(2013), pp. 127-153.
Mazzanti, Marta; Maovaz, M.; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, G. M.; Buldrini, Fabrizio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/983369
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact