Una filologia del senso comune: la "Poetica" di Ludovico Castelvetro.