Anche i medici sono cittadini