Emozioni e ragione nel cecilianesimo italiano. Costanti lessicali da un epistolario amelliano