L'INFEZIONE DA STREPTOCOCCO DI GRUPPO B IN EMILIA ROMAGNA