L’A. analizza l’evoluzione storica e normativa del figlicidio, caratterizzato dalla sua costante presenza nella cultura dell’uomo fin dalle epoche più antiche, e sottoposto a conseguenze giuridiche che oscillano fra gli opposti estremi della depenalizzazione o della sottoposizione alle sanzioni capitali.Si esamina poi la disciplina vigente, che appare scarsamente fruibile per la eccessiva rigidità delle due sole alternative presenti sul piano sanzionatorio: delitto di omicidio (art. 585 c.p.), o delitto di infanticidio (art. 578 c.p.), il secondo dei quali è inoltre applicabile solo ad una limitata parte dei casi di uccisione del figlio.Il disagio che scaturisce da tale situazione sul piano normativo si ripercuote in primo luogo nella prassi psichiatrico-forense: una ricerca svolta dall’Autore sui casi di figlicidio prosciolti per vizio di mente nel periodo 1977-1987 evidenzia infatti, in base al frequentissimo ricorso operato a diagnosi di situazioni di “stati-limite”, che integrano il “valore di malattia” piuttosto che una vera e propria infermità mentale, il disagio del perito e del magistrato di fronte alla dicotomica alternativa imposta dall’ordinamento.

Problematiche giuridiche, criminologiche e psichiatrico forensi del figlicidio / Pietralunga, Susanna. - In: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA E MEDICINA LEGALE DELLE ALIENAZIONI MENTALI. - ISSN 0370-7261. - STAMPA. - CXII:(1988), pp. n.d.-n.d.. ((Intervento presentato al convegno VI Seminario nazionale per professori italiani di Discipline criminologiche tenutosi a Siracusa nel 26-28 ottobre 1987.

Problematiche giuridiche, criminologiche e psichiatrico forensi del figlicidio

PIETRALUNGA, Susanna
1988-01-01

Abstract

L’A. analizza l’evoluzione storica e normativa del figlicidio, caratterizzato dalla sua costante presenza nella cultura dell’uomo fin dalle epoche più antiche, e sottoposto a conseguenze giuridiche che oscillano fra gli opposti estremi della depenalizzazione o della sottoposizione alle sanzioni capitali.Si esamina poi la disciplina vigente, che appare scarsamente fruibile per la eccessiva rigidità delle due sole alternative presenti sul piano sanzionatorio: delitto di omicidio (art. 585 c.p.), o delitto di infanticidio (art. 578 c.p.), il secondo dei quali è inoltre applicabile solo ad una limitata parte dei casi di uccisione del figlio.Il disagio che scaturisce da tale situazione sul piano normativo si ripercuote in primo luogo nella prassi psichiatrico-forense: una ricerca svolta dall’Autore sui casi di figlicidio prosciolti per vizio di mente nel periodo 1977-1987 evidenzia infatti, in base al frequentissimo ricorso operato a diagnosi di situazioni di “stati-limite”, che integrano il “valore di malattia” piuttosto che una vera e propria infermità mentale, il disagio del perito e del magistrato di fronte alla dicotomica alternativa imposta dall’ordinamento.
VI Seminario nazionale per professori italiani di Discipline criminologiche
Siracusa
26-28 ottobre 1987
CXII
n.d.
n.d.
Pietralunga, Susanna
Problematiche giuridiche, criminologiche e psichiatrico forensi del figlicidio / Pietralunga, Susanna. - In: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA E MEDICINA LEGALE DELLE ALIENAZIONI MENTALI. - ISSN 0370-7261. - STAMPA. - CXII:(1988), pp. n.d.-n.d.. ((Intervento presentato al convegno VI Seminario nazionale per professori italiani di Discipline criminologiche tenutosi a Siracusa nel 26-28 ottobre 1987.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/743164
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact