Osservazioni etnobotaniche come supporto alle ricostruzioni archeobotaniche