La Confraternita dei Santi Antonio e Rocco in Varese Ligure (SP) si è costituita nel 1451, l‟oratorio attuale è stato eretto nel XVI secolo e presenta un complesso apparato in stucco dipinto e dorato realizzato tra XVII e XVIII secolo. Il recente restauro del presbiterio dell‟Oratorio ha consentito il recupero dei decori in stucco realizzati in due distinte fasi, la prima databile all‟inizio del XVIII secolo la seconda intorno alla metà del XVIII secolo. La diagnostica di cantiere ha documentato inoltre la presenza di uno strato pittorico originale degli stucchi dell‟inizio del “700” sotto ad un generale rifacimento con colore e dorature della policromia datato agli ultimi anni del medesimo secolo.Nel corso del restauro sono stati effettuati 35 microprelievi di colore su stucchi intonaci e manufatti lignei della chiesa. Su questi campioni è stata effettuata la spettroscopia infrarossa FTIR, la sezione stratigrafica, le indagini al SEM/EDX, e la spettroscopia MicroRaman. In cantiere sono state fatte delle ulteriori verifiche in microscopia ottica portatile e in spettroscopia visibile.

IL PRESBITERIO DELL’ORATORIO DEI SANTI ANTONIO E ROCCOIN VARESE LIGURE (SP): RESTAURO E DIAGNOSTICA / S., Vassallo; P., Parodi; A., Sartori; Baraldi, Pietro; G., Firpo; U., Valbusa. - ELETTRONICO. - 0:(2012), pp. 1010-1019. ((Intervento presentato al convegno AIAR 2012, VII Congresso Nazionale di Archeometria tenutosi a Modena nel 22-24 Febbraio 2012.

IL PRESBITERIO DELL’ORATORIO DEI SANTI ANTONIO E ROCCOIN VARESE LIGURE (SP): RESTAURO E DIAGNOSTICA.

BARALDI, Pietro;
2012

Abstract

La Confraternita dei Santi Antonio e Rocco in Varese Ligure (SP) si è costituita nel 1451, l‟oratorio attuale è stato eretto nel XVI secolo e presenta un complesso apparato in stucco dipinto e dorato realizzato tra XVII e XVIII secolo. Il recente restauro del presbiterio dell‟Oratorio ha consentito il recupero dei decori in stucco realizzati in due distinte fasi, la prima databile all‟inizio del XVIII secolo la seconda intorno alla metà del XVIII secolo. La diagnostica di cantiere ha documentato inoltre la presenza di uno strato pittorico originale degli stucchi dell‟inizio del “700” sotto ad un generale rifacimento con colore e dorature della policromia datato agli ultimi anni del medesimo secolo.Nel corso del restauro sono stati effettuati 35 microprelievi di colore su stucchi intonaci e manufatti lignei della chiesa. Su questi campioni è stata effettuata la spettroscopia infrarossa FTIR, la sezione stratigrafica, le indagini al SEM/EDX, e la spettroscopia MicroRaman. In cantiere sono state fatte delle ulteriori verifiche in microscopia ottica portatile e in spettroscopia visibile.
AIAR 2012, VII Congresso Nazionale di Archeometria
Modena
22-24 Febbraio 2012
0
1010
1019
S., Vassallo; P., Parodi; A., Sartori; Baraldi, Pietro; G., Firpo; U., Valbusa
IL PRESBITERIO DELL’ORATORIO DEI SANTI ANTONIO E ROCCOIN VARESE LIGURE (SP): RESTAURO E DIAGNOSTICA / S., Vassallo; P., Parodi; A., Sartori; Baraldi, Pietro; G., Firpo; U., Valbusa. - ELETTRONICO. - 0:(2012), pp. 1010-1019. ((Intervento presentato al convegno AIAR 2012, VII Congresso Nazionale di Archeometria tenutosi a Modena nel 22-24 Febbraio 2012.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/707788
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact