Commento al saggio di Pierluigi Ciocca. Il protagonista dimenticato: l'Italia dei distretti