Quello di Eva Perón è stato un corpo del potere capace di generare una molteplicità di storie, conflitti e rappresentazioni che hanno reso la sua "seconda" vita molto più intensa della prima. Il suo è stato un corpo-caleidoscopio che ha fatto della leader popolare Evita uno strumento di consenso del regime peronista argentino e lo ha reso un mito postmoderno capace di generare un complesso sistema di rappresentazioni politiche, culturali e sociali.

Il corpo proteiforme e immortale di Eva Perón / Fiorani, Flavio Angelo. - In: CONTEMPORANEA. - ISSN 1127-3070. - STAMPA. - 2, aprile 2011:(2011), pp. 322-327.

Il corpo proteiforme e immortale di Eva Perón

FIORANI, Flavio Angelo
2011

Abstract

Quello di Eva Perón è stato un corpo del potere capace di generare una molteplicità di storie, conflitti e rappresentazioni che hanno reso la sua "seconda" vita molto più intensa della prima. Il suo è stato un corpo-caleidoscopio che ha fatto della leader popolare Evita uno strumento di consenso del regime peronista argentino e lo ha reso un mito postmoderno capace di generare un complesso sistema di rappresentazioni politiche, culturali e sociali.
2, aprile 2011
322
327
Il corpo proteiforme e immortale di Eva Perón / Fiorani, Flavio Angelo. - In: CONTEMPORANEA. - ISSN 1127-3070. - STAMPA. - 2, aprile 2011:(2011), pp. 322-327.
Fiorani, Flavio Angelo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il corpo di Eva Perón.pdf

accesso aperto

Tipologia: Post-print dell'autore (bozza post referaggio)
Dimensione 3.6 MB
Formato Adobe PDF
3.6 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/656242
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact