Nonsense e logiche nelle "Geografiche" di Sandro Vesce