Con ogni probabilità Monti non incontrò mai Madame de Staël nei mesi del suo esilio francese (1799-1801). Diversi letterati vicini a lui (e la stessa moglie Teresa Pickler) ebbero però occasione di frequentarla, sia a Parigi che a Coppet. E certo i due autori conobbero e seppero apprezzare le rispettive opere. Soprattutto Monti, una volta tornato a Milano, si adoperò (e fu tra i primi e tra i pochi, con Foscolo e Gherardini), per diffondere alcune delle tesi più originali della Staël, ed in particolare il De la littérature, appena edito. L’influenza di questo testo si riconosce non solo nelle note alle traduzioni di Persio, ma in tutta la fitta trama delle lezioni e dei discorsi accademici che Monti tenne durante la sua docenza pavese. Quando Madame de Staël raggiunse Milano, durante il suo viaggio in Italia, i due poterono finalmente incontrarsi, nel dicembre 1804. Il saggio analizza le molte convergenze e sintonie – di gusto certo, ma soprattutto ideologiche – che il copioso carteggio tra i due esibisce. Viene sottolineato però il repentino raffreddamento del loro rapporto, durante la permanenza di Madame a Roma. Ella, affascinata dalla “moralità” degli antichi monumenti cristiani, e anche dall’accoglienza che la corte papale le offre, smorza i toni della sua polemica contro l’oscurantismo della Chiesa Cattolica e contestualmente si allontana dall’immagine “eroico-sublime” dell’antico che Monti aveva proposto nelle sue stesse opere.

I conti con la storia: "génie" e "societé" nel dialogo tra Monti e Mme de Staël / Tongiorgi, Duccio. - In: STUDI (E TESTI) ITALIANI. - ISSN 1724-3653. - STAMPA. - 25:(2010), pp. 211-226. ((Intervento presentato al convegno Corinne e l'Italia di Mme de Staël tenutosi a Roma nel 13-15 novembre 2008.

I conti con la storia: "génie" e "societé" nel dialogo tra Monti e Mme de Staël

TONGIORGI, Duccio
2010

Abstract

Con ogni probabilità Monti non incontrò mai Madame de Staël nei mesi del suo esilio francese (1799-1801). Diversi letterati vicini a lui (e la stessa moglie Teresa Pickler) ebbero però occasione di frequentarla, sia a Parigi che a Coppet. E certo i due autori conobbero e seppero apprezzare le rispettive opere. Soprattutto Monti, una volta tornato a Milano, si adoperò (e fu tra i primi e tra i pochi, con Foscolo e Gherardini), per diffondere alcune delle tesi più originali della Staël, ed in particolare il De la littérature, appena edito. L’influenza di questo testo si riconosce non solo nelle note alle traduzioni di Persio, ma in tutta la fitta trama delle lezioni e dei discorsi accademici che Monti tenne durante la sua docenza pavese. Quando Madame de Staël raggiunse Milano, durante il suo viaggio in Italia, i due poterono finalmente incontrarsi, nel dicembre 1804. Il saggio analizza le molte convergenze e sintonie – di gusto certo, ma soprattutto ideologiche – che il copioso carteggio tra i due esibisce. Viene sottolineato però il repentino raffreddamento del loro rapporto, durante la permanenza di Madame a Roma. Ella, affascinata dalla “moralità” degli antichi monumenti cristiani, e anche dall’accoglienza che la corte papale le offre, smorza i toni della sua polemica contro l’oscurantismo della Chiesa Cattolica e contestualmente si allontana dall’immagine “eroico-sublime” dell’antico che Monti aveva proposto nelle sue stesse opere.
Corinne e l'Italia di Mme de Staël
Roma
13-15 novembre 2008
25
211
226
Tongiorgi, Duccio
I conti con la storia: "génie" e "societé" nel dialogo tra Monti e Mme de Staël / Tongiorgi, Duccio. - In: STUDI (E TESTI) ITALIANI. - ISSN 1724-3653. - STAMPA. - 25:(2010), pp. 211-226. ((Intervento presentato al convegno Corinne e l'Italia di Mme de Staël tenutosi a Roma nel 13-15 novembre 2008.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/647991
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact