Il tema dell’innovazione e delle PMI innovative è tornato al centro della politica economica nazionale ed internazionale; da diversi studi condotti emerge come tale segmento di imprese sia in grado di condizionare positivamente la crescita economica di un paese. Il lavoro affronta il tema della finanza per lo sviluppo delle PMI innovative in Provincia di Modena. L’obiettivo è di analizzare in primo luogo le modalità di finanziamento, soprattutto a titolo di capitale di rischio, delle start-up, cercando di individuare la presenza di cosiddetti financial constraints, cioè vincoli di natura finanziaria che ne limitano la nascita e lo sviluppo. In secondo luogo si intende mettere in luce il ruolo di diversi operatori finanziari nel finanziamento e gli ostacoli che le neo imprese incontrano per accedere al capitale di rischio. A tal fine, è stata utilizzata una metodologia di tipo qualitativo, con l’erogazione di un questionario. L’analisi condotta evidenzia che le difficoltà incontrate all’inizio dell’attività da tali imprese sono state nel complesso contenute, con una prevalenza di ostacoli di natura gestionale in senso lato, rispetto ai vincoli di natura finanziaria. Ciò suggerisce che l’intervento di portatori di capitale deve coniugare la dimensione finanziaria con quella gestionale. Permane comunque la preferenza a governare dall’interno o con partner bancari i processi di investimento.

L’accesso al capitale di rischio delle nuove imprese innovative / Canovi, Luciana; Gualandri, Elisabetta; Venturelli, Valeria. - STAMPA. - (2010), pp. 171-203.

L’accesso al capitale di rischio delle nuove imprese innovative

CANOVI, Luciana;GUALANDRI, Elisabetta;VENTURELLI, Valeria
2010

Abstract

Il tema dell’innovazione e delle PMI innovative è tornato al centro della politica economica nazionale ed internazionale; da diversi studi condotti emerge come tale segmento di imprese sia in grado di condizionare positivamente la crescita economica di un paese. Il lavoro affronta il tema della finanza per lo sviluppo delle PMI innovative in Provincia di Modena. L’obiettivo è di analizzare in primo luogo le modalità di finanziamento, soprattutto a titolo di capitale di rischio, delle start-up, cercando di individuare la presenza di cosiddetti financial constraints, cioè vincoli di natura finanziaria che ne limitano la nascita e lo sviluppo. In secondo luogo si intende mettere in luce il ruolo di diversi operatori finanziari nel finanziamento e gli ostacoli che le neo imprese incontrano per accedere al capitale di rischio. A tal fine, è stata utilizzata una metodologia di tipo qualitativo, con l’erogazione di un questionario. L’analisi condotta evidenzia che le difficoltà incontrate all’inizio dell’attività da tali imprese sono state nel complesso contenute, con una prevalenza di ostacoli di natura gestionale in senso lato, rispetto ai vincoli di natura finanziaria. Ciò suggerisce che l’intervento di portatori di capitale deve coniugare la dimensione finanziaria con quella gestionale. Permane comunque la preferenza a governare dall’interno o con partner bancari i processi di investimento.
Finanza e credito per le imprese del territorio
9788815137487
Il Mulino
ITALIA
L’accesso al capitale di rischio delle nuove imprese innovative / Canovi, Luciana; Gualandri, Elisabetta; Venturelli, Valeria. - STAMPA. - (2010), pp. 171-203.
Canovi, Luciana; Gualandri, Elisabetta; Venturelli, Valeria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/640456
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact