Sulle rotture traumatiche recenti del diaframma dei politraumatizzati