L’ictus ischemico è una delle cause principali di disabilità e di morte nei paesi occidentali. Negli ultimi anni abbiamo dimostrato che dosi nanomolari di peptidi melanocortinici, somministrati per via sistemica nel gerbillo e nel ratto, promuovono (verosimilmente in modo definitivo) il recupero funzionale dopo un attacco ischemico cerebrale globale o focale. Infatti, il trattamento con [Nle4, D-Phe7]--MSH (NDP--MSH, agonista sintetico dei recettori melanocortinici MCI, MC3, MC4 e MC5), causa una riduzione della risposta infiammatoria, come indicato dalla diminuzione dell’attività dei fattori regolatori della trascrizione JNKs, p38 ed ERKs, e dei livelli delle citochine proinfiammatorie TNF- (tumour necrosis factor-) e interleukina-6 (IL-6); NDP- -MSH riduce anche l’attività della caspasi-3 (proteina proapoptotica effettrice) e la frammentazione del DNA nelle aree cerebrali danneggiate. Inoltre, NDP--MSH dimostra un’ampia finestra terapeutica, infatti il trattamento è efficace anche quando inizia 12 ore dopo l’insulto ischemico e probabilmente 18 ore sono il tempo limite per la somministrazione del neuropeptide. I meccanismi di neuroprotezione sembrano coinvolgere direttamente I’attivazione dei recettori melanocortinici MC4, Infatti, il blocco farmacologico di questi recettori non solo previene l’effetto neuroprotettivo dell' NDP-a-MSH, ma addirittura peggiora il recupero funzionale. I nostri dati suggeriscono che agonisti melanocortinici, ahmente selettivi per i recettori MC4 e capaci di superare la barriera ematoencefalica, potrebbero rappresentare il mezzo per un approccio più mirato, innovativo e sicuro nell'ictus umano.

Azione neuroprotettiva dei peptici melanocortinici nell’ictus ischemico sperimentale / Giuliani, Daniela; Mioni, C.; Bazzani, Carla; Ottani, Alessandra; Galantucci, M.; Zaffe, Davide; Botticelli, A. R.; Lodi, Renzo; Guarini, Salvatore. - In: BOLLETTINO DELLA SOCIETÀ MEDICO-CHIRURGICA DI MODENA. - ISSN 0366-3434. - STAMPA. - 122 (4-6):(2007), pp. 123-130.

Azione neuroprotettiva dei peptici melanocortinici nell’ictus ischemico sperimentale

GIULIANI, Daniela;BAZZANI, Carla;OTTANI, Alessandra;ZAFFE, Davide;LODI, Renzo;GUARINI, Salvatore
2007

Abstract

L’ictus ischemico è una delle cause principali di disabilità e di morte nei paesi occidentali. Negli ultimi anni abbiamo dimostrato che dosi nanomolari di peptidi melanocortinici, somministrati per via sistemica nel gerbillo e nel ratto, promuovono (verosimilmente in modo definitivo) il recupero funzionale dopo un attacco ischemico cerebrale globale o focale. Infatti, il trattamento con [Nle4, D-Phe7]--MSH (NDP--MSH, agonista sintetico dei recettori melanocortinici MCI, MC3, MC4 e MC5), causa una riduzione della risposta infiammatoria, come indicato dalla diminuzione dell’attività dei fattori regolatori della trascrizione JNKs, p38 ed ERKs, e dei livelli delle citochine proinfiammatorie TNF- (tumour necrosis factor-) e interleukina-6 (IL-6); NDP- -MSH riduce anche l’attività della caspasi-3 (proteina proapoptotica effettrice) e la frammentazione del DNA nelle aree cerebrali danneggiate. Inoltre, NDP--MSH dimostra un’ampia finestra terapeutica, infatti il trattamento è efficace anche quando inizia 12 ore dopo l’insulto ischemico e probabilmente 18 ore sono il tempo limite per la somministrazione del neuropeptide. I meccanismi di neuroprotezione sembrano coinvolgere direttamente I’attivazione dei recettori melanocortinici MC4, Infatti, il blocco farmacologico di questi recettori non solo previene l’effetto neuroprotettivo dell' NDP-a-MSH, ma addirittura peggiora il recupero funzionale. I nostri dati suggeriscono che agonisti melanocortinici, ahmente selettivi per i recettori MC4 e capaci di superare la barriera ematoencefalica, potrebbero rappresentare il mezzo per un approccio più mirato, innovativo e sicuro nell'ictus umano.
122 (4-6)
123
130
Azione neuroprotettiva dei peptici melanocortinici nell’ictus ischemico sperimentale / Giuliani, Daniela; Mioni, C.; Bazzani, Carla; Ottani, Alessandra; Galantucci, M.; Zaffe, Davide; Botticelli, A. R.; Lodi, Renzo; Guarini, Salvatore. - In: BOLLETTINO DELLA SOCIETÀ MEDICO-CHIRURGICA DI MODENA. - ISSN 0366-3434. - STAMPA. - 122 (4-6):(2007), pp. 123-130.
Giuliani, Daniela; Mioni, C.; Bazzani, Carla; Ottani, Alessandra; Galantucci, M.; Zaffe, Davide; Botticelli, A. R.; Lodi, Renzo; Guarini, Salvatore
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/612195
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact