Nella galleria di -590 della miniera di Naica fuoriescono acque termali ad una temperatura di circa 54°C: acque che, sino a circa 20 anni fa, avevano dato origine nelle soprastanti cavità carsiche di -290 ai più grandi cristalli di gesso del mondo. Negli ultimi due decenni le acque di -590 hanno favorito lo sviluppo di grandi speloetemi (stalattiti, colate, pisoliti etc..), costituiti essenzialmente da gesso macrocristallino e calcite microcristallina, e, solo in prossimità delle scaturigini termali, di aragonite. L'analisi morfologica e mineralogica di dettaglio di queste concrezioni ha mostrato come, pur essendo l'acqua termale sovrasatura rispetto al solfato di calcio e non al carbonato di calcio, in realtà è essenzialmente la calcite a svilupparsi. Questo è dovuto ai processi attivi che avvengono in tale galleria dove l'intensa evaporazione induce un abbassamento rapido di temperatura tale da favorire la diffusione di anidride carbonica dall'atmosfera alla soluzione, con conseguente raggiungimento della sovrasaturazione rispetto al carbonato di calcio che quindi precipita. Infine, per cercare di determinare sperimentalmente la velocità di accrescimento degli enormi cristalli di gesso prima che l'eduzione mineraria abbassasse la falda di oltre 400 metri, è stato messo a punto una strumentazione che permetterà di ricreare, almeno in parte, le condizioni originali presenti nelle grotte dei megacristalli. È previsto che tale apparecchiatura, in seguito descritta in dettaglio, rimanga allivello -590 per almeno 2 anni.

Il sistema gesso-calcite-aragonite: nuovi dati dalle concrezioni del livello -530 della Miniera di Naica (Messico) / Forti, P.; Galli, Ermanno; Rossi, Antonio. - STAMPA. - XXI - Serie II:(2008), pp. 139-149. ((Intervento presentato al convegno XX Congresso Nazionale di Speleologia tenutosi a Iglesias nel 27 - 30 Aprile 2007.

Il sistema gesso-calcite-aragonite: nuovi dati dalle concrezioni del livello -530 della Miniera di Naica (Messico)

GALLI, Ermanno;ROSSI, Antonio
2008

Abstract

Nella galleria di -590 della miniera di Naica fuoriescono acque termali ad una temperatura di circa 54°C: acque che, sino a circa 20 anni fa, avevano dato origine nelle soprastanti cavità carsiche di -290 ai più grandi cristalli di gesso del mondo. Negli ultimi due decenni le acque di -590 hanno favorito lo sviluppo di grandi speloetemi (stalattiti, colate, pisoliti etc..), costituiti essenzialmente da gesso macrocristallino e calcite microcristallina, e, solo in prossimità delle scaturigini termali, di aragonite. L'analisi morfologica e mineralogica di dettaglio di queste concrezioni ha mostrato come, pur essendo l'acqua termale sovrasatura rispetto al solfato di calcio e non al carbonato di calcio, in realtà è essenzialmente la calcite a svilupparsi. Questo è dovuto ai processi attivi che avvengono in tale galleria dove l'intensa evaporazione induce un abbassamento rapido di temperatura tale da favorire la diffusione di anidride carbonica dall'atmosfera alla soluzione, con conseguente raggiungimento della sovrasaturazione rispetto al carbonato di calcio che quindi precipita. Infine, per cercare di determinare sperimentalmente la velocità di accrescimento degli enormi cristalli di gesso prima che l'eduzione mineraria abbassasse la falda di oltre 400 metri, è stato messo a punto una strumentazione che permetterà di ricreare, almeno in parte, le condizioni originali presenti nelle grotte dei megacristalli. È previsto che tale apparecchiatura, in seguito descritta in dettaglio, rimanga allivello -590 per almeno 2 anni.
XX Congresso Nazionale di Speleologia
Iglesias
27 - 30 Aprile 2007
XXI - Serie II
139
149
Forti, P.; Galli, Ermanno; Rossi, Antonio
Il sistema gesso-calcite-aragonite: nuovi dati dalle concrezioni del livello -530 della Miniera di Naica (Messico) / Forti, P.; Galli, Ermanno; Rossi, Antonio. - STAMPA. - XXI - Serie II:(2008), pp. 139-149. ((Intervento presentato al convegno XX Congresso Nazionale di Speleologia tenutosi a Iglesias nel 27 - 30 Aprile 2007.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/605009
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact