Obiettivi: E’ stato avviato un progetto di ricerca mirato a valutare le condizioni microclimatiche nelle piscine coperte al fine di valutare il benessere termico dei soggetti professionalmente esposti.Materiali e metodi: Sono stati monitorati 14 impianti natatori della regione Emilia Romagna ed arruolati, su base volontaria, 107 lavoratori del settore. Ciascun campionamento ha previsto l’utilizzo di un multiacquisitore Babuc (LSI-Lastem) per la registrazione dei parametri termoigrometrici e di ventilazione. Parallelamente, è stato somministrato un questionario di raccolta dati personali per definire i parametri anagrafici, anamnestici e di vestiario che permettono di calcolare gli indici di comfort termico di questi ambienti.Risultati: Il monitoraggio microambientale ha evidenziato valori medi di umidità relativa pari al 61.7%, di temperatura radiante di 27.81.8°C e una velocità dell’aria pari a 0.11m/s. E’ stato rilevato un valore medio di illuminamento pari a 892 lux. Il gruppo di lavoratori (età compresa tra 20 e 55 anni) è prevalentemente composto da donne (59%) con un’anzianità lavorativa media di 8.3 anni. I soggetti esaminati svolgono per lo più attività a bordo vasca (57%) ed indossano vestiario che offre un isolamento termico pari a 0.270.08 Clo. Il “voto medio previsto” (PMV) è risultato pari a 0.7 con una “percentuale prevista di insoddisfatti” (PPD) del 20.7%.Conclusioni: Gli addetti alle piscine coperte della regione Emilia Romagna sono esposti ad un ambiente occupazionale che rispetta i valori indicati dall’attuale legislazione (Accordo Stato Regioni–16 gennaio 2003, Accordo Interregionale 2004). Il microclima medio degli impianti natatori indagati può essere definito come termicamente accettabile anche se tendente ad una condizione più calda rispetto al range di comfort termico previsto dalla normativa UNIEN-ISO 7730 che definisce un valore di PMV compreso tra -0.5 e 0.5.

Valutazione del confort termico negli addetti alle piscine coperte: risultati preliminari / Righi, Elena; Aggazzotti, Gabriella; Fantuzzi, Guglielmina; Predieri, Guerrino; Giacobazzi, Pierluigi; L., Caporali. - In: PANORAMA DELLA SANITÀ. - ISSN 1827-8140. - STAMPA. - 38:(2007), pp. 306-306. ((Intervento presentato al convegno X Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica – Il Futuro dell’Igiene della Medicina Preventiva e della Sanità Pubblica: cambiamenti, priorità, emergenze tenutosi a Pisa nel 14-15-16 ottobre.

Valutazione del confort termico negli addetti alle piscine coperte: risultati preliminari

RIGHI, Elena;AGGAZZOTTI, Gabriella;FANTUZZI, Guglielmina;PREDIERI, Guerrino;GIACOBAZZI, Pierluigi;
2007

Abstract

Obiettivi: E’ stato avviato un progetto di ricerca mirato a valutare le condizioni microclimatiche nelle piscine coperte al fine di valutare il benessere termico dei soggetti professionalmente esposti.Materiali e metodi: Sono stati monitorati 14 impianti natatori della regione Emilia Romagna ed arruolati, su base volontaria, 107 lavoratori del settore. Ciascun campionamento ha previsto l’utilizzo di un multiacquisitore Babuc (LSI-Lastem) per la registrazione dei parametri termoigrometrici e di ventilazione. Parallelamente, è stato somministrato un questionario di raccolta dati personali per definire i parametri anagrafici, anamnestici e di vestiario che permettono di calcolare gli indici di comfort termico di questi ambienti.Risultati: Il monitoraggio microambientale ha evidenziato valori medi di umidità relativa pari al 61.7%, di temperatura radiante di 27.81.8°C e una velocità dell’aria pari a 0.11m/s. E’ stato rilevato un valore medio di illuminamento pari a 892 lux. Il gruppo di lavoratori (età compresa tra 20 e 55 anni) è prevalentemente composto da donne (59%) con un’anzianità lavorativa media di 8.3 anni. I soggetti esaminati svolgono per lo più attività a bordo vasca (57%) ed indossano vestiario che offre un isolamento termico pari a 0.270.08 Clo. Il “voto medio previsto” (PMV) è risultato pari a 0.7 con una “percentuale prevista di insoddisfatti” (PPD) del 20.7%.Conclusioni: Gli addetti alle piscine coperte della regione Emilia Romagna sono esposti ad un ambiente occupazionale che rispetta i valori indicati dall’attuale legislazione (Accordo Stato Regioni–16 gennaio 2003, Accordo Interregionale 2004). Il microclima medio degli impianti natatori indagati può essere definito come termicamente accettabile anche se tendente ad una condizione più calda rispetto al range di comfort termico previsto dalla normativa UNIEN-ISO 7730 che definisce un valore di PMV compreso tra -0.5 e 0.5.
38
306
306
Righi, Elena; Aggazzotti, Gabriella; Fantuzzi, Guglielmina; Predieri, Guerrino; Giacobazzi, Pierluigi; L., Caporali
Valutazione del confort termico negli addetti alle piscine coperte: risultati preliminari / Righi, Elena; Aggazzotti, Gabriella; Fantuzzi, Guglielmina; Predieri, Guerrino; Giacobazzi, Pierluigi; L., Caporali. - In: PANORAMA DELLA SANITÀ. - ISSN 1827-8140. - STAMPA. - 38:(2007), pp. 306-306. ((Intervento presentato al convegno X Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica – Il Futuro dell’Igiene della Medicina Preventiva e della Sanità Pubblica: cambiamenti, priorità, emergenze tenutosi a Pisa nel 14-15-16 ottobre.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/596584
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact