La Vetrina della Sostenibilità Emilia Romagna nell’ambito di ECOMONDO 2006 ha rappresentato la realizzazione fisica, dopo quella virtuale già attiva da tempo sul sito dedicato www.ermesambiente/vetrinasostenibilità, del progetto di visibilità delle esperienze più significative nella Regione in tema di Buone Pratiche di imprese e organizzazioni. Con questa realizzazione la Regione ha proposto un’occasione di stimolo per la nascita e la diffusione di nuovi processi di collaborazione, emulazione e creazione d’impresa. L’Università di Modena e Reggio Emilia ha voluto essere presente in questo contesto per dimostrare che ricerca di base, alta formazione e innovazione rivolta alla società e all’impresa sono aspetti intimamente legati e conseguenti l’uno all’altro. La partecipazione ha proposto uno spettro molto ampio di ambiti di applicazione e di obiettivi raggiunti, su vari temi. Nell’area tematica “Valorizzazione del territorio e turismo sostenibile”, il Dipartimento di Paleobiologia e dell’Orto Botanico ha presentato l’applicazione di un protocollo per la Conservazione di specie naturali rare e minacciate del territorio locale (Gruppo di lavoro Prof. Del Prete, Dott. Dallai, Prof.ssa Sgarbi) a realtà della provincia di Modena, progetto che ha visto coinvolti aspetti di alta formazione e trasferimento di know how ai giovani, aspetti di divulgazione scientifica rivolti alle scuole allo scopo di creare condivisione e consenso per le pratiche di conservazione e recupero di caratteri di naturalità ancora presenti in aree antropizzate e aspetti di integrazione fra Università e Amministrazioni nella programmazione di interventi di valorizzazione e riequilibrio del territorio. Vengono perseguiti i seguenti obiettivi a favore dello sviluppo sostenibile:- acquisizione e trasferimento di informazioni sui caratteri della biodiversità vegetale a livello di biocenosi, specie e popolazione con particolare attenzione ai taxa che presentano popolazioni a rischio di rarefazione/estinzione a livello locale; - promozione di consapevolezza sui temi della conservazione, sulla necessità che ciascuno partecipi in modo diretto o indiretto alla definizione e al consolidamento di una “Conservation strategy” a livello locale e mondiale. - offerta del know how di base per la conservazione e la propagazione delle entità vegetali a rischio di estinzione, realizzando un progetto pilota che ha l’obiettivo di offrire metodologie di riferimento agli Enti di gestione dei Parchi e delle riserve a scala dell’Italia settentrionale e centrale - messa a disposizione di una "scorta" di individui di specie minacciate o comunque vulnerabili da utilizzare per le attività di ripristino ambientale e per diffondere le conoscenze sulla flora locale.

PARTECIPAZIONE DELL’ORTO BOTANICO ALLA “VETRINA DELLA SOSTENIBILITÀ EMILIA- ROMAGNA” - ECOMONDO 2006 (FIERA DI RIMINI, 8 - 11 NOVEMBRE 2006) / Dallai, Daniele; Sgarbi, Elisabetta; Grimaudo, Maddalena; DEL PRETE, Carlo. - (2006).

PARTECIPAZIONE DELL’ORTO BOTANICO ALLA “VETRINA DELLA SOSTENIBILITÀ EMILIA- ROMAGNA” - ECOMONDO 2006 (FIERA DI RIMINI, 8 - 11 NOVEMBRE 2006).

DALLAI, Daniele;SGARBI, Elisabetta;GRIMAUDO, Maddalena;DEL PRETE, Carlo
2006

Abstract

La Vetrina della Sostenibilità Emilia Romagna nell’ambito di ECOMONDO 2006 ha rappresentato la realizzazione fisica, dopo quella virtuale già attiva da tempo sul sito dedicato www.ermesambiente/vetrinasostenibilità, del progetto di visibilità delle esperienze più significative nella Regione in tema di Buone Pratiche di imprese e organizzazioni. Con questa realizzazione la Regione ha proposto un’occasione di stimolo per la nascita e la diffusione di nuovi processi di collaborazione, emulazione e creazione d’impresa. L’Università di Modena e Reggio Emilia ha voluto essere presente in questo contesto per dimostrare che ricerca di base, alta formazione e innovazione rivolta alla società e all’impresa sono aspetti intimamente legati e conseguenti l’uno all’altro. La partecipazione ha proposto uno spettro molto ampio di ambiti di applicazione e di obiettivi raggiunti, su vari temi. Nell’area tematica “Valorizzazione del territorio e turismo sostenibile”, il Dipartimento di Paleobiologia e dell’Orto Botanico ha presentato l’applicazione di un protocollo per la Conservazione di specie naturali rare e minacciate del territorio locale (Gruppo di lavoro Prof. Del Prete, Dott. Dallai, Prof.ssa Sgarbi) a realtà della provincia di Modena, progetto che ha visto coinvolti aspetti di alta formazione e trasferimento di know how ai giovani, aspetti di divulgazione scientifica rivolti alle scuole allo scopo di creare condivisione e consenso per le pratiche di conservazione e recupero di caratteri di naturalità ancora presenti in aree antropizzate e aspetti di integrazione fra Università e Amministrazioni nella programmazione di interventi di valorizzazione e riequilibrio del territorio. Vengono perseguiti i seguenti obiettivi a favore dello sviluppo sostenibile:- acquisizione e trasferimento di informazioni sui caratteri della biodiversità vegetale a livello di biocenosi, specie e popolazione con particolare attenzione ai taxa che presentano popolazioni a rischio di rarefazione/estinzione a livello locale; - promozione di consapevolezza sui temi della conservazione, sulla necessità che ciascuno partecipi in modo diretto o indiretto alla definizione e al consolidamento di una “Conservation strategy” a livello locale e mondiale. - offerta del know how di base per la conservazione e la propagazione delle entità vegetali a rischio di estinzione, realizzando un progetto pilota che ha l’obiettivo di offrire metodologie di riferimento agli Enti di gestione dei Parchi e delle riserve a scala dell’Italia settentrionale e centrale - messa a disposizione di una "scorta" di individui di specie minacciate o comunque vulnerabili da utilizzare per le attività di ripristino ambientale e per diffondere le conoscenze sulla flora locale.
Dallai, Daniele; Sgarbi, Elisabetta; Grimaudo, Maddalena; DEL PRETE, Carlo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/596049
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact