La legionellosi è considerata una malattia emergente perchè è in forte aumento sia in Italia che nel resto dell' Europa. Le ragioni sono molteplici: maggiore attenzione alla diagnosi da parte dei medici, anche grazie ai nuovi test rapidi che permettono di identificare il caso precocemente, moltiplicazione delle occasioni espositive per intensificazione dei viaggi, tendenza a centralizzare la gestione e produzione di acqua potabile, utilizzo di tecnologie che producono aereosolizzazione dell'acqua. Inoltre, aumentano le persone a rischio di ammalare perchè portatori di fattori predisponenti il passaggio da infezione a malattia. Attualmente si segnalano in Italia circa 600 casi l'anno, un numero certamente sottostimato rispetto al reale perchè una sorveglianza attiva da noi condotta in pochi ospedali ha permesso di identificare 34 casi in soli 6 mesi e di stabilire che legionella è responsabile di circa il 4% delle polmoniti ricoverate.

L'epidemiologia della Legionellosi / Borella, Paola; Marchesi, Isabella; Bargellini, Annalisa; Cauteruccio, Laura; Rovesti, Sergio; Aggazzotti, Gabriella. - In: IGIENE E SANITÀ PUBBLICA. - ISSN 0019-1639. - STAMPA. - 4 (suppl):(2006), pp. 15-20. ((Intervento presentato al convegno Sorveglianza e controllo della Legionellosi nelle strutture sanitarie e turistiche tenutosi a Torre Canne di Fasano di Brindisi nel 29 giugno 2006.

L'epidemiologia della Legionellosi

BORELLA, Paola;MARCHESI, Isabella;BARGELLINI, Annalisa;CAUTERUCCIO, Laura;ROVESTI, Sergio;AGGAZZOTTI, Gabriella
2006-01-01

Abstract

La legionellosi è considerata una malattia emergente perchè è in forte aumento sia in Italia che nel resto dell' Europa. Le ragioni sono molteplici: maggiore attenzione alla diagnosi da parte dei medici, anche grazie ai nuovi test rapidi che permettono di identificare il caso precocemente, moltiplicazione delle occasioni espositive per intensificazione dei viaggi, tendenza a centralizzare la gestione e produzione di acqua potabile, utilizzo di tecnologie che producono aereosolizzazione dell'acqua. Inoltre, aumentano le persone a rischio di ammalare perchè portatori di fattori predisponenti il passaggio da infezione a malattia. Attualmente si segnalano in Italia circa 600 casi l'anno, un numero certamente sottostimato rispetto al reale perchè una sorveglianza attiva da noi condotta in pochi ospedali ha permesso di identificare 34 casi in soli 6 mesi e di stabilire che legionella è responsabile di circa il 4% delle polmoniti ricoverate.
Sorveglianza e controllo della Legionellosi nelle strutture sanitarie e turistiche
Torre Canne di Fasano di Brindisi
29 giugno 2006
4 (suppl)
15
20
Borella, Paola; Marchesi, Isabella; Bargellini, Annalisa; Cauteruccio, Laura; Rovesti, Sergio; Aggazzotti, Gabriella
L'epidemiologia della Legionellosi / Borella, Paola; Marchesi, Isabella; Bargellini, Annalisa; Cauteruccio, Laura; Rovesti, Sergio; Aggazzotti, Gabriella. - In: IGIENE E SANITÀ PUBBLICA. - ISSN 0019-1639. - STAMPA. - 4 (suppl):(2006), pp. 15-20. ((Intervento presentato al convegno Sorveglianza e controllo della Legionellosi nelle strutture sanitarie e turistiche tenutosi a Torre Canne di Fasano di Brindisi nel 29 giugno 2006.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/596022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact