L’impronta intraoperatoria in implantoprotesi: una nuova generazione di materiali sterili e radiopachi