Rivisitazioni geometriche. La prospettiva senza “veli”