Le raffigurazioni dionisiache nelle collezioni romane del Cinquecento