Le «esternazioni» come strumento per rafforzare l’«effettività» ed il «seguito» delle decisioni della Corte costituzionale