Verso una definizione giurisprudenziale del "potere" di esternazione del Presidente della Repubblica?