Il collezionismo di scene di genere a Firenze