UN PIONIERE DISTRETTUALE. IL CASO VERONESI E IL SETTORE BIOMEDICALE