«Educazione, svantaggio e cultura dell’indulgenza»