Il saggio analizza dal punto di vista pedagogico il film "Bellissima", di Luchino Visconti (1951). In particolare viene preso in esame il rapporto familiare, il contesto di una borgata della periferia di Roma e la relazione tra madre e figlia in una circostanza speciale come quella di un concorso cinematografico.

«Quanto è bella, quanto è cara» / Cecconi, Luciano. - In: CADMO. - ISSN 1122-5165. - STAMPA. - 20, 1999:(1999), pp. 85-90.

«Quanto è bella, quanto è cara»

CECCONI, Luciano
1999

Abstract

Il saggio analizza dal punto di vista pedagogico il film "Bellissima", di Luchino Visconti (1951). In particolare viene preso in esame il rapporto familiare, il contesto di una borgata della periferia di Roma e la relazione tra madre e figlia in una circostanza speciale come quella di un concorso cinematografico.
20, 1999
85
90
«Quanto è bella, quanto è cara» / Cecconi, Luciano. - In: CADMO. - ISSN 1122-5165. - STAMPA. - 20, 1999:(1999), pp. 85-90.
Cecconi, Luciano
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/583772
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact