L’acuirsi del confronto competitivo intra-settoriale porta le imprese distributive grocery ad utilizzare strategie di differenziazione dell’insegna volte ad acquisire la customer loyalty. La tendenza ad ampliare i propri assortimenti con prodotti non-core è da intendersi all’interno di questo approccio. Ne è prova la crescente offerta di prodotti finanziari a marchio del distributore. In questo contesto l’articolo presenta i risultati di una ricerca sperimentale di tipo quantitativo volta a determinare se i servizi finanziari offerti dai distributori grocery all’interno dei propri punti vendita abbiano una correlazione ed influenza sul livello di fedeltà dei propri clienti, inteso nella sua duplice dimensione comportamentale e cognitiva. I risultati ottenuti danno prova di un effettivo maggior livello di fedeltà comportamentale, ma di una debole correlazione con la fedeltà cognitiva. Ne derivano interessanti implicazioni scientifiche e manageriali.

Servizi finanziari a marchio del distributore e customer loyalty: esiste una correlazione? / Martinelli, Elisa. - ELETTRONICO. - Unico:(2002), pp. 1-18. ((Intervento presentato al convegno “Le politiche di Branding", convegno annuale della Rivista "Industria & Distribuzione" tenutosi a Pisa nel 13-14 dicembre 2002.

Servizi finanziari a marchio del distributore e customer loyalty: esiste una correlazione?

MARTINELLI, Elisa
2002

Abstract

L’acuirsi del confronto competitivo intra-settoriale porta le imprese distributive grocery ad utilizzare strategie di differenziazione dell’insegna volte ad acquisire la customer loyalty. La tendenza ad ampliare i propri assortimenti con prodotti non-core è da intendersi all’interno di questo approccio. Ne è prova la crescente offerta di prodotti finanziari a marchio del distributore. In questo contesto l’articolo presenta i risultati di una ricerca sperimentale di tipo quantitativo volta a determinare se i servizi finanziari offerti dai distributori grocery all’interno dei propri punti vendita abbiano una correlazione ed influenza sul livello di fedeltà dei propri clienti, inteso nella sua duplice dimensione comportamentale e cognitiva. I risultati ottenuti danno prova di un effettivo maggior livello di fedeltà comportamentale, ma di una debole correlazione con la fedeltà cognitiva. Ne derivano interessanti implicazioni scientifiche e manageriali.
“Le politiche di Branding", convegno annuale della Rivista "Industria & Distribuzione"
Pisa
13-14 dicembre 2002
Unico
1
18
Martinelli, Elisa
Servizi finanziari a marchio del distributore e customer loyalty: esiste una correlazione? / Martinelli, Elisa. - ELETTRONICO. - Unico:(2002), pp. 1-18. ((Intervento presentato al convegno “Le politiche di Branding", convegno annuale della Rivista "Industria & Distribuzione" tenutosi a Pisa nel 13-14 dicembre 2002.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/465899
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact