I difficili problemi posti dall’analisi e dalla comprensione della comunicazione umana divengono ancora più complessi nel momento in cui si considera il ruolo che le nuove tecnologie della comunicazione (e dell’informazione) stanno rivestendo nei processi di comunicazione. Allo stesso tempo una migliore comprensione degli effetti che queste tecnologie hanno a livello comunicativo può servire ad attirare la nostra attenzione su certi aspetti della comunicazione che si riveleranno essenziali anche per forme di comunicazione non mediate dalla tecnologia. In questo capitolo cercherò di mostrare come un approccio all’etnografia della comunicazione basato sulla nozione goffmaniana di cambiamento di footing nel discorso può consentirci di trattare alcuni problemi specifici delle conversazioni ed interazioni in ambienti multimediali ed ipermediali, ed allo stesso tempo illuminare anche aspetti essenziali delle ordinarie interazioni faccia a faccia,sia verbali che non verbali. In primo luogo tuttavia cercherò di costruire un comune quadro di riferimento con il lettore presentando alcuni recenti sviluppi nella tecnologia della comunicazione in rete, insieme ad alcuni problemi connessi alla comprensione di queste specifiche tecnologie come forma di ambiente conversazionale.E’ possibile infatti che perfino una delle nozioni centrali introdotte nel titolo di questo capitolo, e precisamente quella di ‘ambiente virtuale distribuito’, non sia immediatamente trasparente per i lettori, e che, per poter discutere degli schemi necessari ad un’analisi etnografica delle conversazioni che hanno luogo in questi ambienti, sia quindi necessaria qualche spiegazione iniziale di questo concetto. Nel quadro del presente lavoro, definirò la nozione di ‘ambiente virtuale distribuito’ nella sua accezione più generale come un tipo specifico di ambiente mediato tecnologicamente che facilità la comunicazione, l’interazione e la gestione delle risorse umane nell’ambiente virtuale, e allo stesso tempo facilità processi simili di comunicazione, interazione e gestione delle risorse in ambienti non virtuali, sia localmente che globalmente.

Conversazioni Telematiche / Coppock, Patrick John; P., Violi. - STAMPA. - (1999), pp. 319-364.

Conversazioni Telematiche

COPPOCK, Patrick John;
1999

Abstract

I difficili problemi posti dall’analisi e dalla comprensione della comunicazione umana divengono ancora più complessi nel momento in cui si considera il ruolo che le nuove tecnologie della comunicazione (e dell’informazione) stanno rivestendo nei processi di comunicazione. Allo stesso tempo una migliore comprensione degli effetti che queste tecnologie hanno a livello comunicativo può servire ad attirare la nostra attenzione su certi aspetti della comunicazione che si riveleranno essenziali anche per forme di comunicazione non mediate dalla tecnologia. In questo capitolo cercherò di mostrare come un approccio all’etnografia della comunicazione basato sulla nozione goffmaniana di cambiamento di footing nel discorso può consentirci di trattare alcuni problemi specifici delle conversazioni ed interazioni in ambienti multimediali ed ipermediali, ed allo stesso tempo illuminare anche aspetti essenziali delle ordinarie interazioni faccia a faccia,sia verbali che non verbali. In primo luogo tuttavia cercherò di costruire un comune quadro di riferimento con il lettore presentando alcuni recenti sviluppi nella tecnologia della comunicazione in rete, insieme ad alcuni problemi connessi alla comprensione di queste specifiche tecnologie come forma di ambiente conversazionale.E’ possibile infatti che perfino una delle nozioni centrali introdotte nel titolo di questo capitolo, e precisamente quella di ‘ambiente virtuale distribuito’, non sia immediatamente trasparente per i lettori, e che, per poter discutere degli schemi necessari ad un’analisi etnografica delle conversazioni che hanno luogo in questi ambienti, sia quindi necessaria qualche spiegazione iniziale di questo concetto. Nel quadro del presente lavoro, definirò la nozione di ‘ambiente virtuale distribuito’ nella sua accezione più generale come un tipo specifico di ambiente mediato tecnologicamente che facilità la comunicazione, l’interazione e la gestione delle risorse umane nell’ambiente virtuale, e allo stesso tempo facilità processi simili di comunicazione, interazione e gestione delle risorse in ambienti non virtuali, sia localmente che globalmente.
La conversazione. Un’introduzione allo studio dell'interazione verbale
9788870785715
Raffaello Cortina
ITALIA
Conversazioni Telematiche / Coppock, Patrick John; P., Violi. - STAMPA. - (1999), pp. 319-364.
Coppock, Patrick John; P., Violi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/461240
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact