Giustiniano e l'antica esclusione dall'"hereditas legitima" delle agnate "ultra consanguineorum gradum".