La corte costituzionale, con sentenza n. 240 del 2004, ha ridefinito gli ambiti di due importanti materie, i pubblici servizi e l’urbanistica ed edilizia, che il decreto legislativo n. 80 del 1998 aveva devoluto alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, in deroga alla competenza generale del giudice ordinario in materia di diritti soggettivi.In tale occasione la corte ha affrontato per la prima volta diverse importanti questioni, in particolare in ordine ai limiti ed ai contenuti delle materie di giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, con una serie di enunciati di grande rilievo, che certamente impongono una approfondita riflessione ed un ripensamento di molte nozioni ed istituti del diritto amministrativo e della giustizia amministrativa, ma che non sono sempre del tutto condivisibili.Lo studio esamina in senso critico la motivazione ed il dispositivo della sentenza, anche al fine di evidenziarne le relative implicazioni e conseguenze, ed avanza alcune proposte de iure condendo per ovviare agli inconvenienti ed ai problemi che essa comporta.

LE MATERIE ED I CONTENUTI DELLA GIURISDIZIONE ESCLUSIVA SECONDO LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 204 DEL 2004 / GASPARINI CASARI, Vittorio. - In: IL DIRITTO DELL'ECONOMIA. - ISSN 1123-3036. - STAMPA. - 3-4:(2004), pp. 719-741.

LE MATERIE ED I CONTENUTI DELLA GIURISDIZIONE ESCLUSIVA SECONDO LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 204 DEL 2004

GASPARINI CASARI, Vittorio
2004-01-01

Abstract

La corte costituzionale, con sentenza n. 240 del 2004, ha ridefinito gli ambiti di due importanti materie, i pubblici servizi e l’urbanistica ed edilizia, che il decreto legislativo n. 80 del 1998 aveva devoluto alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, in deroga alla competenza generale del giudice ordinario in materia di diritti soggettivi.In tale occasione la corte ha affrontato per la prima volta diverse importanti questioni, in particolare in ordine ai limiti ed ai contenuti delle materie di giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, con una serie di enunciati di grande rilievo, che certamente impongono una approfondita riflessione ed un ripensamento di molte nozioni ed istituti del diritto amministrativo e della giustizia amministrativa, ma che non sono sempre del tutto condivisibili.Lo studio esamina in senso critico la motivazione ed il dispositivo della sentenza, anche al fine di evidenziarne le relative implicazioni e conseguenze, ed avanza alcune proposte de iure condendo per ovviare agli inconvenienti ed ai problemi che essa comporta.
3-4
719
741
LE MATERIE ED I CONTENUTI DELLA GIURISDIZIONE ESCLUSIVA SECONDO LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE N. 204 DEL 2004 / GASPARINI CASARI, Vittorio. - In: IL DIRITTO DELL'ECONOMIA. - ISSN 1123-3036. - STAMPA. - 3-4:(2004), pp. 719-741.
GASPARINI CASARI, Vittorio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/453574
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact