Il Nuovo Accordo di Basilea costituisce uno sviluppo nell’approccio alla regolamentazione e al controllo dei rischi da parte delle banche per diversi aspetti, che riguardano in particolare: l’introduzione del rischio operativo; la valorizzazione dei modelli interni per la misurazione del rischio creditizio e dei sistemi interni di controllo; il conseguente ruolo di validazione assegnato alle autorità di vigilanza; l’introduzione della disciplina di mercato finalizzata al mantenimento di condizioni di sana ed efficiente gestione delle banche. Ciò implica una crescente attenzione alla gestione dei rischi per le banche e un nuovo approccio ai controlli da parte delle autorità. In particolare, nella gestione dei rischi, le banche con sistemi di gestione più sofisticati potranno utilizzare i rating interni attribuiti ai propri clienti anche per calcolare i requisiti patrimoniali. Le banche più attive a livello internazionale, seguite ormai da gran parte del sistema bancario, stanno quindi implementando modelli di gestione del rischio di credito sempre più sofisticati in grado di permettere sia la misurazione del rischio che la valutazione del correlato livello di patrimonializzazione da detenere a fronte del rischio stesso.

Il Nuovo Accordo di Basilea sul capitale. Trend nella regolamentazione e nella valutazione del rischio di credito / G., Chesini; Gualandri, Elisabetta. - In: BANCHE E BANCHIERI. - ISSN 0390-1378. - STAMPA. - 2:(2002), pp. 113-128.

Il Nuovo Accordo di Basilea sul capitale. Trend nella regolamentazione e nella valutazione del rischio di credito

GUALANDRI, Elisabetta
2002

Abstract

Il Nuovo Accordo di Basilea costituisce uno sviluppo nell’approccio alla regolamentazione e al controllo dei rischi da parte delle banche per diversi aspetti, che riguardano in particolare: l’introduzione del rischio operativo; la valorizzazione dei modelli interni per la misurazione del rischio creditizio e dei sistemi interni di controllo; il conseguente ruolo di validazione assegnato alle autorità di vigilanza; l’introduzione della disciplina di mercato finalizzata al mantenimento di condizioni di sana ed efficiente gestione delle banche. Ciò implica una crescente attenzione alla gestione dei rischi per le banche e un nuovo approccio ai controlli da parte delle autorità. In particolare, nella gestione dei rischi, le banche con sistemi di gestione più sofisticati potranno utilizzare i rating interni attribuiti ai propri clienti anche per calcolare i requisiti patrimoniali. Le banche più attive a livello internazionale, seguite ormai da gran parte del sistema bancario, stanno quindi implementando modelli di gestione del rischio di credito sempre più sofisticati in grado di permettere sia la misurazione del rischio che la valutazione del correlato livello di patrimonializzazione da detenere a fronte del rischio stesso.
2
113
128
Il Nuovo Accordo di Basilea sul capitale. Trend nella regolamentazione e nella valutazione del rischio di credito / G., Chesini; Gualandri, Elisabetta. - In: BANCHE E BANCHIERI. - ISSN 0390-1378. - STAMPA. - 2:(2002), pp. 113-128.
G., Chesini; Gualandri, Elisabetta
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/453089
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact