Dal latino IAM agli esiti nelle lingue romanze:verso una configurazione pragmatica complessiva