Lo studio traccia il profilo dei pazienti ricoverati in un periodo di 3 mesi in un reparto per acuti di Medicina Interna di Azienda Ospedaliero-Universitaria, le modalità dei ricoveri e delle dimissioni e le caratteristiche delle risorse utilizzate. Sono rientrati nello studio 318 pazienti, di età media pari a 73.8 anni. Al ricovero il 29.9% dei pazienti ha evidenziato compromissione sia delle funzioni fisiche che dello stato cognitivo e nel 21.1% lo stato mentale non è risultato valutabile. Il 70.8% dei pazienti ha evidenziato polipatologia a Classe di comorbilità elevata (3 e 4), con patologie prevalenti a carico dell’apparato digerente (MDC 6), fegato e pancreas (MDC 7). Tuttavia questa complessità sanitaria ha generato bassi pesi medi dei DRG (1.15±0.59), ha richiesto assistenza infermieristica minima (21±15) e ottenuto bassa assistenza tutelare (19±16). La degenza mediana dei pazienti è risultata di 9 giorni, con durata significativamente maggiore per i pazienti con classi di comorbilità 3 e 4 (p<0.01). Sono state evidenziate criticità al ricovero (accessi al pronto soccorso senza richiesta medica nel 71.7%, ricoveri ripetuti nel 17.9%, ricoveri impropri nel 12.6%) e criticità alla dimissione (dimissioni protette solo nel 18.5% a fronte della elevata quota di pazienti non autonomi, dimissioni difficili nel 15.0%). La tipologia dei pazienti comporta sottoutilizzo di risorse qualificate e le criticità nei ricoveri e nelle dimissioni suggeriscono la necessità di modelli organizzativi di integrazione fra ospedale e servizi territoriali.

Caratteristiche dei pazienti ricoverati in un Reparto per acuti di Medicina Interna. E’ l’Ospedale il luogo più idoneo di cura? / Becchi, Maria Angela; F., Bellelli; M., CLARIZIO M; N., Carulli. - In: ANNALI ITALIANI DI MEDICINA INTERNA. - ISSN 0393-9340. - STAMPA. - 20:(2005), pp. 233-244.

Caratteristiche dei pazienti ricoverati in un Reparto per acuti di Medicina Interna. E’ l’Ospedale il luogo più idoneo di cura?

BECCHI, Maria Angela;
2005

Abstract

Lo studio traccia il profilo dei pazienti ricoverati in un periodo di 3 mesi in un reparto per acuti di Medicina Interna di Azienda Ospedaliero-Universitaria, le modalità dei ricoveri e delle dimissioni e le caratteristiche delle risorse utilizzate. Sono rientrati nello studio 318 pazienti, di età media pari a 73.8 anni. Al ricovero il 29.9% dei pazienti ha evidenziato compromissione sia delle funzioni fisiche che dello stato cognitivo e nel 21.1% lo stato mentale non è risultato valutabile. Il 70.8% dei pazienti ha evidenziato polipatologia a Classe di comorbilità elevata (3 e 4), con patologie prevalenti a carico dell’apparato digerente (MDC 6), fegato e pancreas (MDC 7). Tuttavia questa complessità sanitaria ha generato bassi pesi medi dei DRG (1.15±0.59), ha richiesto assistenza infermieristica minima (21±15) e ottenuto bassa assistenza tutelare (19±16). La degenza mediana dei pazienti è risultata di 9 giorni, con durata significativamente maggiore per i pazienti con classi di comorbilità 3 e 4 (p<0.01). Sono state evidenziate criticità al ricovero (accessi al pronto soccorso senza richiesta medica nel 71.7%, ricoveri ripetuti nel 17.9%, ricoveri impropri nel 12.6%) e criticità alla dimissione (dimissioni protette solo nel 18.5% a fronte della elevata quota di pazienti non autonomi, dimissioni difficili nel 15.0%). La tipologia dei pazienti comporta sottoutilizzo di risorse qualificate e le criticità nei ricoveri e nelle dimissioni suggeriscono la necessità di modelli organizzativi di integrazione fra ospedale e servizi territoriali.
20
233
244
Caratteristiche dei pazienti ricoverati in un Reparto per acuti di Medicina Interna. E’ l’Ospedale il luogo più idoneo di cura? / Becchi, Maria Angela; F., Bellelli; M., CLARIZIO M; N., Carulli. - In: ANNALI ITALIANI DI MEDICINA INTERNA. - ISSN 0393-9340. - STAMPA. - 20:(2005), pp. 233-244.
Becchi, Maria Angela; F., Bellelli; M., CLARIZIO M; N., Carulli
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/448011
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 11
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact