PRIMO PREMIO BEST PAPER 2005La capacità di attrarre e trattenere persone competenti e motivate è da tempo considerata una leva fondamentale per il successo delle imprese, e il valore del capitale umano rappresenta uno degli ingredienti chiave per la realizzazione di una strategia aziendale vincente.Al di là di mode e retorica è opinione diffusa quella di attribuire un’accresciuta importanza strategica alla combinazione delle pratiche di gestione delle risorse umane.A tali convinzioni è opportuno che seguano tanto pragmatiche e precise decisioni, scelte e azioni manageriali per la creazione di una personnel idea, quanto lo sviluppo delle competenze necessarie a supportare i conseguenti investimenti.In questo articolo, dopo aver chiarito il concetto di vantaggio competitivo basato sulle persone e la sua espressione in pratiche e sistemi di Strategic Human Resource Management (SHRM), si presentano i risultati di una ricerca che, a partire da alcune evidenze sulla relazione tra pratiche di gestione delle risorse umane, ambiente competitivo e performance economico-finanziarie dell’impresa, indaga condizioni e opzioni per lo sviluppo di un approccio strategico alla gestione delle persone sia nella prospettiva del top management sia in quella delle direzioni del personale

LA GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE: UN NUOVO PATTO TRA DIREZIONE DEL PERSONALE E MANAGEMENT / Silvestri, G; Pilati, Massimo. - In: ECONOMIA & MANAGEMENT. - ISSN 1120-5032. - STAMPA. - 1:(2005), pp. 1-17.

LA GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE: UN NUOVO PATTO TRA DIREZIONE DEL PERSONALE E MANAGEMENT

PILATI, Massimo
2005-01-01

Abstract

PRIMO PREMIO BEST PAPER 2005La capacità di attrarre e trattenere persone competenti e motivate è da tempo considerata una leva fondamentale per il successo delle imprese, e il valore del capitale umano rappresenta uno degli ingredienti chiave per la realizzazione di una strategia aziendale vincente.Al di là di mode e retorica è opinione diffusa quella di attribuire un’accresciuta importanza strategica alla combinazione delle pratiche di gestione delle risorse umane.A tali convinzioni è opportuno che seguano tanto pragmatiche e precise decisioni, scelte e azioni manageriali per la creazione di una personnel idea, quanto lo sviluppo delle competenze necessarie a supportare i conseguenti investimenti.In questo articolo, dopo aver chiarito il concetto di vantaggio competitivo basato sulle persone e la sua espressione in pratiche e sistemi di Strategic Human Resource Management (SHRM), si presentano i risultati di una ricerca che, a partire da alcune evidenze sulla relazione tra pratiche di gestione delle risorse umane, ambiente competitivo e performance economico-finanziarie dell’impresa, indaga condizioni e opzioni per lo sviluppo di un approccio strategico alla gestione delle persone sia nella prospettiva del top management sia in quella delle direzioni del personale
1
1
17
LA GESTIONE STRATEGICA DELLE RISORSE UMANE: UN NUOVO PATTO TRA DIREZIONE DEL PERSONALE E MANAGEMENT / Silvestri, G; Pilati, Massimo. - In: ECONOMIA & MANAGEMENT. - ISSN 1120-5032. - STAMPA. - 1:(2005), pp. 1-17.
Silvestri, G; Pilati, Massimo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/421344
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact