Ogni anno in Italia vengono dismessi alcuni milioni di elettrodomestici usati, di cui una percentuale significativa è costituita da apparati refrigeranti obsoleti, quali frigoriferi, congelatori e condizionatori. All’interno della macrocategoria dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), il frigorifero si presenta come un elettrodomestico particolarmente critico a fine vita. La ragione di ciò risiede nelle problematiche connesse al trattamento dei CloroFluoroCarburi dannosi per l’ozono stratosferico, degli oli esausti contenuti nel compressore e degli interruttori al mercurio. Tali considerazioni pongono in evidenza il problema dello smaltimento dei RAEE in impianti conformi alle norme vigenti in modo da evitare la contaminazione ambientale. La gestione del recupero dei RAEE in un impianto di trattamento si basa infatti sull’implementazione di metodologie di lavorazione in grado di intercettare e recuperare i CloroFluoroCarburi ed altre sostanze dannose mediante procedimenti di triturazione in ambiente controllato; tale tecnologia consente inoltre di ridurre la quantità di rifiuti destinati alle discariche e di recuperare materiali, quali rame, alluminio e ferro. Il presente studio riguarda l’analisi di un impianto di trattamento di RAEE eseguita presso il centro Tred Carpi S.r.l (Fossoli, Modena). Dapprima viene esaminato l’intero ciclo di lavorazione del frigorifero per poi focalizzasi sul dimensionamento di alcune attrezzature specifiche. Infine si procede alla valutazione dei costi e dei ricavi connessi a tutte le attività che sono indispensabili per il corretto funzionamento di un centro di trattamento di RAEE attualmente operativo: il valore aggiunto dello studio proposto consiste infatti nel presentare dati difficilmente reperibili in letteratura relativi a operazioni, attrezzature e personale di supporto all’impianto di triturazione e separazione vero e proprio, unitamente alle stime dei ricavi ottenibili dalla vendita dei materiali recuperati.

ANALISI DI UN IMPIANTO PER IL RECUPERO DEI RAEE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO / Gamberini, Rita; Gebennini, Elisa; Grassi, Andrea; Rimini, Bianca. - ELETTRONICO. - (2007), pp. ---. ((Intervento presentato al convegno XXXIV Convegno Nazionale ANIMP OICE UAMI tenutosi a Portoferraio (LI) - Isola d'Elba - Italia nel 26th - 28th April.

ANALISI DI UN IMPIANTO PER IL RECUPERO DEI RAEE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO

GAMBERINI, Rita;GEBENNINI, Elisa;GRASSI, Andrea;RIMINI, Bianca
2007

Abstract

Ogni anno in Italia vengono dismessi alcuni milioni di elettrodomestici usati, di cui una percentuale significativa è costituita da apparati refrigeranti obsoleti, quali frigoriferi, congelatori e condizionatori. All’interno della macrocategoria dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), il frigorifero si presenta come un elettrodomestico particolarmente critico a fine vita. La ragione di ciò risiede nelle problematiche connesse al trattamento dei CloroFluoroCarburi dannosi per l’ozono stratosferico, degli oli esausti contenuti nel compressore e degli interruttori al mercurio. Tali considerazioni pongono in evidenza il problema dello smaltimento dei RAEE in impianti conformi alle norme vigenti in modo da evitare la contaminazione ambientale. La gestione del recupero dei RAEE in un impianto di trattamento si basa infatti sull’implementazione di metodologie di lavorazione in grado di intercettare e recuperare i CloroFluoroCarburi ed altre sostanze dannose mediante procedimenti di triturazione in ambiente controllato; tale tecnologia consente inoltre di ridurre la quantità di rifiuti destinati alle discariche e di recuperare materiali, quali rame, alluminio e ferro. Il presente studio riguarda l’analisi di un impianto di trattamento di RAEE eseguita presso il centro Tred Carpi S.r.l (Fossoli, Modena). Dapprima viene esaminato l’intero ciclo di lavorazione del frigorifero per poi focalizzasi sul dimensionamento di alcune attrezzature specifiche. Infine si procede alla valutazione dei costi e dei ricavi connessi a tutte le attività che sono indispensabili per il corretto funzionamento di un centro di trattamento di RAEE attualmente operativo: il valore aggiunto dello studio proposto consiste infatti nel presentare dati difficilmente reperibili in letteratura relativi a operazioni, attrezzature e personale di supporto all’impianto di triturazione e separazione vero e proprio, unitamente alle stime dei ricavi ottenibili dalla vendita dei materiali recuperati.
XXXIV Convegno Nazionale ANIMP OICE UAMI
Portoferraio (LI) - Isola d'Elba - Italia
26th - 28th April
-
-
Gamberini, Rita; Gebennini, Elisa; Grassi, Andrea; Rimini, Bianca
ANALISI DI UN IMPIANTO PER IL RECUPERO DEI RAEE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO / Gamberini, Rita; Gebennini, Elisa; Grassi, Andrea; Rimini, Bianca. - ELETTRONICO. - (2007), pp. ---. ((Intervento presentato al convegno XXXIV Convegno Nazionale ANIMP OICE UAMI tenutosi a Portoferraio (LI) - Isola d'Elba - Italia nel 26th - 28th April.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/309697
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact