Licenziamento ingiustificato, continuità dell’impiego e categorie protette di lavoratori: il caso inglese