Il saggio si propone di inquadrare il complesso tema del rapporto tra nuovi modelli organizzativi e tutela della salute e sicurezza occupazionale nel più ampio contesto delle trasformazioni del lavoro: non solo la transizione ecologica e quella digitale ma anche l’impatto dei cambiamenti demografici. A questo fine la prospettiva di indagine prescelta cerca di rispondere alla domanda se oggi, al di là di ogni retorica sulla “nuova modernità”, sul lavoro (e di lavoro) si muoia esattamente per le stesse ragioni e ancora allo stesso modo di come avveniva cinquant’anni fa. Questa prospettiva aiuta a comprendere, dati alla mano e rispetto allo sforzo di ripensare il concetto sempre più polimorfo di organizzazione del lavoro, i progressi compiuti sul versante della sicurezza sul lavoro, là dove ancora non pienamente comprese sono le sempre più rilevanti problematiche di salute occupazionale e il loro impatto sul sistema prevenzionistico e sul sistema delle tutele assicurative. Da qui la consapevolezza di dover oggi pensare, nei mercati transizionali e sempre più fluidi del lavoro, non solo a regole giuridiche ma anche a reti sociali di protezioni in chiave partecipativa e comunque tarate sulla persona piuttosto che su (soli) luoghi fisici sviluppando una direzione di marcia già impressa all’apparato di tutele in materia prevenzionistica con il Testo Unico del 2008, grazie a una definizione ampia e universalistica di lavoratore affrancata dallo specifico status occupazionale o anche contrattuale. Una “sicurezza dei lavoratori” piuttosto che la mera “sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Nuovi modelli della organizzazione del lavoro e nuovi rischi / Tiraboschi, Michele. - In: DIRITTO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO. - ISSN 2531-4289. - 1, I(2022), pp. 136-154.

Nuovi modelli della organizzazione del lavoro e nuovi rischi

Tiraboschi, Michele
2022

Abstract

Il saggio si propone di inquadrare il complesso tema del rapporto tra nuovi modelli organizzativi e tutela della salute e sicurezza occupazionale nel più ampio contesto delle trasformazioni del lavoro: non solo la transizione ecologica e quella digitale ma anche l’impatto dei cambiamenti demografici. A questo fine la prospettiva di indagine prescelta cerca di rispondere alla domanda se oggi, al di là di ogni retorica sulla “nuova modernità”, sul lavoro (e di lavoro) si muoia esattamente per le stesse ragioni e ancora allo stesso modo di come avveniva cinquant’anni fa. Questa prospettiva aiuta a comprendere, dati alla mano e rispetto allo sforzo di ripensare il concetto sempre più polimorfo di organizzazione del lavoro, i progressi compiuti sul versante della sicurezza sul lavoro, là dove ancora non pienamente comprese sono le sempre più rilevanti problematiche di salute occupazionale e il loro impatto sul sistema prevenzionistico e sul sistema delle tutele assicurative. Da qui la consapevolezza di dover oggi pensare, nei mercati transizionali e sempre più fluidi del lavoro, non solo a regole giuridiche ma anche a reti sociali di protezioni in chiave partecipativa e comunque tarate sulla persona piuttosto che su (soli) luoghi fisici sviluppando una direzione di marcia già impressa all’apparato di tutele in materia prevenzionistica con il Testo Unico del 2008, grazie a una definizione ampia e universalistica di lavoratore affrancata dallo specifico status occupazionale o anche contrattuale. Una “sicurezza dei lavoratori” piuttosto che la mera “sicurezza nei luoghi di lavoro”.
1, I
136
154
Nuovi modelli della organizzazione del lavoro e nuovi rischi / Tiraboschi, Michele. - In: DIRITTO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO. - ISSN 2531-4289. - 1, I(2022), pp. 136-154.
Tiraboschi, Michele
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
DSL_2022_01_Tiraboschi.pdf

accesso aperto

Descrizione: Intero contributo
Tipologia: Versione dell'editore (versione pubblicata)
Dimensione 238.94 kB
Formato Adobe PDF
238.94 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1288856
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact