L'auctoritas di Traiano e la iustitia di Plinio