Quali elementi narrativi e mediali si osservano nelle storie digitali create dai bambini? Questa è la prima domanda di ricerca del progetto Erasmus+ STORIES "foSTering early childhOod media liteRacy competencIES” (2015-2018). I principali dati attinenti a questa domanda sono i prodotti finali dei progetti di narrazione con strumenti digitali condotti in diciannove scuole dell’infanzia in Finlandia, Germania, Italia e Turchia. Durante la sperimentazione ogni équipe di insegnanti ha attuato ogni anno una serie di tre diversi progetti di narrazione digitale con il suo gruppo di bambine e bambini. La sperimentazione ha richiesto un lavoro di osservazione e documentazione sulla base di indicatori comuni nei diversi paesi. I dati sono stati raccolti durante l’intero processo, sia attraverso la documentazione prodotta dagli insegnanti, sia attraverso l’osservazione diretta nelle scuole da parte dei ricercatori. Durante la prima fase del progetto il gruppo di ricerca ha costruito gli strumenti per la raccolta e l’analisi dei dati, fra i quali vi è uno strumento per l’analisi delle storie digitali prodotte nei contesti educativi che ne considera distintamente elementi di contesto, narrativi, mediali e tecnologici. Al termine di ognuno dei due anni di attività di Digital Storytelling nella scuola dell'infanzia previste dal progetto Erasmus+ STORIES, ogni équipe di insegnanti ha redatto un documento di riepilogo e valutazione. Lo strumento per la raccolta dei dati è suddiviso in quattro sezioni. La prima sezione contiene informazioni descrittive riguardanti la scuola, l’insegnante (o l’équipe), la durata complessiva dei progetti attuati e il numero di sessioni di lavoro ad essi dedicate. Nella seconda sezione si chiede agli insegnanti di valutare quali conoscenze, abilità e competenze nel campo della media literacy sono state sviluppate dai bambini nelle attività di DST. La terza sezione del rapporto è dedicata alla valutazione delle abilità sociali. La quarta sezione contiene tre quesiti a risposta aperta, relativi (1) ai problemi incontrati nell’attuazione dei progetti, (2) all’impatto dell’esperienza sul proprio sviluppo professionale e (3) alla risposta dei bambini alle attività proposte. I dati raccolti hanno permesso di osservare che secondo la valutazione delle loro insegnanti i bambini hanno trovato nelle attività di DST opportunità per sviluppare ed esercitare varie dimensioni di quella che abbiamo definito, in modo ampio, "media literacy". Al pari dell’abilità tecnica nell’uso di apparecchi e programmi, l’attività di DST ha sollecitato le abilità narrative, visive e grafiche dei bambini, risultando inoltre adatta ad accrescere la loro capacità di pianificare un discorso narrativo e la loro consapevolezza nell’uso di diverse modalità espressive e del linguaggio audiovisivo in particolare.

La narrazione multimodale: strumenti e competenze / Zini, Andrea; Manera, Lorenzo. - (2019), pp. 46-65.

La narrazione multimodale: strumenti e competenze

ZINI Andrea
;
MANERA Lorenzo
2019-01-01

Abstract

Quali elementi narrativi e mediali si osservano nelle storie digitali create dai bambini? Questa è la prima domanda di ricerca del progetto Erasmus+ STORIES "foSTering early childhOod media liteRacy competencIES” (2015-2018). I principali dati attinenti a questa domanda sono i prodotti finali dei progetti di narrazione con strumenti digitali condotti in diciannove scuole dell’infanzia in Finlandia, Germania, Italia e Turchia. Durante la sperimentazione ogni équipe di insegnanti ha attuato ogni anno una serie di tre diversi progetti di narrazione digitale con il suo gruppo di bambine e bambini. La sperimentazione ha richiesto un lavoro di osservazione e documentazione sulla base di indicatori comuni nei diversi paesi. I dati sono stati raccolti durante l’intero processo, sia attraverso la documentazione prodotta dagli insegnanti, sia attraverso l’osservazione diretta nelle scuole da parte dei ricercatori. Durante la prima fase del progetto il gruppo di ricerca ha costruito gli strumenti per la raccolta e l’analisi dei dati, fra i quali vi è uno strumento per l’analisi delle storie digitali prodotte nei contesti educativi che ne considera distintamente elementi di contesto, narrativi, mediali e tecnologici. Al termine di ognuno dei due anni di attività di Digital Storytelling nella scuola dell'infanzia previste dal progetto Erasmus+ STORIES, ogni équipe di insegnanti ha redatto un documento di riepilogo e valutazione. Lo strumento per la raccolta dei dati è suddiviso in quattro sezioni. La prima sezione contiene informazioni descrittive riguardanti la scuola, l’insegnante (o l’équipe), la durata complessiva dei progetti attuati e il numero di sessioni di lavoro ad essi dedicate. Nella seconda sezione si chiede agli insegnanti di valutare quali conoscenze, abilità e competenze nel campo della media literacy sono state sviluppate dai bambini nelle attività di DST. La terza sezione del rapporto è dedicata alla valutazione delle abilità sociali. La quarta sezione contiene tre quesiti a risposta aperta, relativi (1) ai problemi incontrati nell’attuazione dei progetti, (2) all’impatto dell’esperienza sul proprio sviluppo professionale e (3) alla risposta dei bambini alle attività proposte. I dati raccolti hanno permesso di osservare che secondo la valutazione delle loro insegnanti i bambini hanno trovato nelle attività di DST opportunità per sviluppare ed esercitare varie dimensioni di quella che abbiamo definito, in modo ampio, "media literacy". Al pari dell’abilità tecnica nell’uso di apparecchi e programmi, l’attività di DST ha sollecitato le abilità narrative, visive e grafiche dei bambini, risultando inoltre adatta ad accrescere la loro capacità di pianificare un discorso narrativo e la loro consapevolezza nell’uso di diverse modalità espressive e del linguaggio audiovisivo in particolare.
mag-2019
Il digital storytelling nella scuola dell’infanzia. Contesti, linguaggi e competenze
Annamaria Contini, Sabrina Bonaccini
9788884348593
Junior Edizioni
ITALIA
La narrazione multimodale: strumenti e competenze / Zini, Andrea; Manera, Lorenzo. - (2019), pp. 46-65.
Zini, Andrea; Manera, Lorenzo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Zini, Manera, 2019. La narrazione multimodale. Strumenti e competenze.pdf

Open access

Descrizione: Capitolo in volume
Tipologia: Versione pubblicata dall'editore
Dimensione 2.95 MB
Formato Adobe PDF
2.95 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11380/1202165
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact