A Reggio Emilia, durante lo scavo di un cortile di Palazzo Mongardini nel 2009, è stato rinvenuto un gruppo di circa 500 frammenti di intonaco dipinto di epoca romana sui quali, dal 2017, è stato intrapreso uno studio da parte di una équipe multidisciplinare. lacerti pittorici, per quanto in giacitura secondaria, appaiono di grande interesse sia in relazione al luogo di ritrovamento, sia per la tecnica di esecuzione. Le indagini XRF, Raman e IR-ATR hanno mostrato che la tavolozza dei pigmenti impiegata è ampia e fa uso di pigmenti stesi con latte di calce a formare uno strato di colore ad affresco. Ma anche la tecnica a mezzo fresco risulta applicata, come nel caso di ripresa di colori dopo la carbonatazione per coprire una stesura o per avere determinati effetti coloristici.

Archeometria della pittura parietale a Reggio Emilia: gli intonaci dipinti dello scavo di Palazzo Mogardini / Capurso, Annalisa; Baraldi, Pietro; Zannini, Paolo; Baraldi, Cecilia; Lugli, Stefano; Tirelli, Giulia; Rossi, Andrea. - (2019), p. 91. ((Intervento presentato al convegno Pareti Dipinte – Dallo scavo alla valorizzazione – XIV Colloquio AIPMA tenutosi a Napoli - Ercolano nel 9-13 Settembre 2019.

Archeometria della pittura parietale a Reggio Emilia: gli intonaci dipinti dello scavo di Palazzo Mogardini

Pietro Baraldi;Paolo Zannini;Cecilia Baraldi;Stefano Lugli;Giulia Tirelli;
2019

Abstract

A Reggio Emilia, durante lo scavo di un cortile di Palazzo Mongardini nel 2009, è stato rinvenuto un gruppo di circa 500 frammenti di intonaco dipinto di epoca romana sui quali, dal 2017, è stato intrapreso uno studio da parte di una équipe multidisciplinare. lacerti pittorici, per quanto in giacitura secondaria, appaiono di grande interesse sia in relazione al luogo di ritrovamento, sia per la tecnica di esecuzione. Le indagini XRF, Raman e IR-ATR hanno mostrato che la tavolozza dei pigmenti impiegata è ampia e fa uso di pigmenti stesi con latte di calce a formare uno strato di colore ad affresco. Ma anche la tecnica a mezzo fresco risulta applicata, come nel caso di ripresa di colori dopo la carbonatazione per coprire una stesura o per avere determinati effetti coloristici.
Pareti Dipinte – Dallo scavo alla valorizzazione – XIV Colloquio AIPMA
Napoli - Ercolano
9-13 Settembre 2019
Capurso, Annalisa; Baraldi, Pietro; Zannini, Paolo; Baraldi, Cecilia; Lugli, Stefano; Tirelli, Giulia; Rossi, Andrea
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
32_PARETI_DIPINTE_2019_Capurso_et_al_VI.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato
Dimensione 516.92 kB
Formato Adobe PDF
516.92 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1182813
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact