Gallo e Toso propongono, nel capitolo 4, una panoramica sulle novità riguardanti le politiche di contrasto della povertà. Una particolare attenzione viene data nel capitolo di quest’anno alle misure nazionali e regionali di reddito minimo attualmente vigenti nel nostro paese, visto che il 2018 è l’anno in cui l’Italia si dota per la prima volta di una misura di sostegno del reddito di stampo universalistico, ossia accessibile a tutte le famiglie povere in quanto tali. Dallo scorso 1o luglio il Reddito d’inclusione (Rei), introdotto con il d.lgs. n. 147 del 15 settembre 2017, ha infatti perso i requisiti categoriali previsti originariamente, come la presenza in famiglia di almeno un minore o di un disabile. Ciò corona un percorso di riforma delle politiche per l’assistenza avviato ai primi del decennio e portato avanti da diversi governi. Il capitolo propone una stima della platea e del costo del Rei. Diverse regioni hanno deciso di introdurre proprie misure di sostegno al reddito tra il 2015 e il 2017. Il capitolo ne presenta nel dettaglio le caratteristiche e le strategie adottate per estendere la platea potenziale della misura nazionale o aumentarne il trasferimento economico. Il Movimento 5 Stelle da tempo propone una misura, il Reddito di cittadinanza, molto più ambiziosa dello schema nazionale di reddito minimo. Il capitolo discute le principali caratteristiche, gli aspetti positivi e le potenziali criticità della politica che potrebbe rimpiazzare il neonato Rei. Infine, si fornisce un commento ai recenti provvedimenti in tema di ammortizzatori sociali.

Assistenza e ammortizzatori sociali / Gallo, Giovanni; Toso, Stefano. - (2018), pp. 77-99.

Assistenza e ammortizzatori sociali

Giovanni Gallo;
2018

Abstract

Gallo e Toso propongono, nel capitolo 4, una panoramica sulle novità riguardanti le politiche di contrasto della povertà. Una particolare attenzione viene data nel capitolo di quest’anno alle misure nazionali e regionali di reddito minimo attualmente vigenti nel nostro paese, visto che il 2018 è l’anno in cui l’Italia si dota per la prima volta di una misura di sostegno del reddito di stampo universalistico, ossia accessibile a tutte le famiglie povere in quanto tali. Dallo scorso 1o luglio il Reddito d’inclusione (Rei), introdotto con il d.lgs. n. 147 del 15 settembre 2017, ha infatti perso i requisiti categoriali previsti originariamente, come la presenza in famiglia di almeno un minore o di un disabile. Ciò corona un percorso di riforma delle politiche per l’assistenza avviato ai primi del decennio e portato avanti da diversi governi. Il capitolo propone una stima della platea e del costo del Rei. Diverse regioni hanno deciso di introdurre proprie misure di sostegno al reddito tra il 2015 e il 2017. Il capitolo ne presenta nel dettaglio le caratteristiche e le strategie adottate per estendere la platea potenziale della misura nazionale o aumentarne il trasferimento economico. Il Movimento 5 Stelle da tempo propone una misura, il Reddito di cittadinanza, molto più ambiziosa dello schema nazionale di reddito minimo. Il capitolo discute le principali caratteristiche, gli aspetti positivi e le potenziali criticità della politica che potrebbe rimpiazzare il neonato Rei. Infine, si fornisce un commento ai recenti provvedimenti in tema di ammortizzatori sociali.
La finanza pubblica italiana. Rapporto 2018
G. Arachi; Massimo Baldini
8815279202
il Mulino
ITALIA
Assistenza e ammortizzatori sociali / Gallo, Giovanni; Toso, Stefano. - (2018), pp. 77-99.
Gallo, Giovanni; Toso, Stefano
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Capitolo Gallo Toso - Rapporto 2018.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print dell'autore (bozza post referaggio)
Dimensione 201.76 kB
Formato Adobe PDF
201.76 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Licenza Creative Commons
I metadati presenti in IRIS UNIMORE sono rilasciati con licenza Creative Commons CC0 1.0 Universal, mentre i file delle pubblicazioni sono rilasciati con licenza Attribuzione 4.0 Internazionale (CC BY 4.0), salvo diversa indicazione.
In caso di violazione di copyright, contattare Supporto Iris

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11380/1177665
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact